venerdì 4 dicembre 2015

Vecchioni e Palermo

Al di là degli appellativi provocatori o delle macchine in terza fila, Roberto Vecchioni dice: 'La filosofia e la poesia antiche hanno insegnato cos’è la bellezza e la verità, la non paura degli altri, in Sicilia - ha aggiunto -questo non c’è, c’è tutto il contrario. E mi sono chiesto prima di arrivare qui, se dovevo dirle queste cose a voi ragazzi: Perché non gl’invento una sviolinata? Come siete bravi, avete inventato la Magna Grecia? Sinceramente no, io non amo la Sicilia che non si difende. Non amo la Sicilia che rovina la sua intelligenza e la sua cultura - ha continuato - Che quando vado a vedere Selinunte, Segesta non c’è nessuno. Non amo questa Sicilia che si butta via. Mi dà un fastidio tremendo che la Sicilia non sia all’altezza di se stessa'


Non vuol dire che la Sicilia abbia soltanto prospettive 'fecali'.. vuol dire che qui ci sono potenzialità e opportunità da sapere cogliere e sfruttare. Vuol dire che le cose possono cambiare e che in fondo dipende da noi. Vecchioni ha ragione ma forse non sa che la buona volontà è sempre più diffusa.. Si tratta di renderla sempre più frequente. Per coloro invece che facilmente sposano solo la parte negativa (quindi la sola premessa) della sua invettiva, smettete di parcheggiare in doppia fila in futuro (o almeno non dite di non averlo mai fatto) ;)

Qui il link all'intervento di Vecchioni

Ho sentito l'intervista. Ok la provocazione ma il paragone con Milano no. Certo però se dici che a Milano l'EXPO ha portato 25milioni di persone.. dico grazie, ma con una 'potenza di fuoco' di diverse centinaia di milioni di euro di fondi pubblici pure una città di merda come Palermo avrebbe fatto la sua bella figura.. e poi, ricordiamo a Vecchioni che gli accessi sono stati comunque al di sotto delle aspettative e la società di gestione ha concluso la sua avventura milanese in perdita..

C'è da dire che Vecchioni ha detto un'altra cosa vera e dubito che l'abbia fatto con ipocrisia visto che non ha avuto poi tanti peli sulla lingua.. I Siciliani sono il popolo più intelligente. Lo penso pure io. E lo siamo nel bene e nel male.. abbiamo solo un piccolo difetto: non riusciamo ad aprire gli occhi e a capire che le cose non possono non andare meglio e non possono continuare ad andare peggio. Intanto qualcuno gli occhi li ha già aperti e sono sempre di più quelli che si stanno svegliando..

Nessun commento:

Posta un commento

ads