mercoledì 8 luglio 2015

Tagliati dell'80% i Fondi per il Turismo e per i Beni Culturali



Nel futuro prossimo della Sicilia per il Turismo e i Beni culturali ci saranno solo briciole. La prossima programmazione comunitaria per gli anni 2014/20 prevede infatti un taglio col machete rispetto a quella precedente, che ha visto inutilizzato quasi l’80 per cento dei fondi destinati a questi due settori. Solo 106 milioni su 709 disponibili, infatti, sono stati certificati, per una performance che è risultata la peggiore in assoluto tra tutte le programmazioni regionali.

Lo scrive blogsicilia su questo articolo



Questi sono i frutti anche di una classe politica incompetente e inadeguata.

La riduzione (dell'80%) dei fondi per turismo e beni culturali per incapacità all'utilizzo dimostra la mediocrità di chi ci amministra.. soprattutto quando questi fondi potevano essere destinati a due prerogative e ambiti essenziali per la ripresa economica e sociale della Sicilia. Riprendiamoci una volta e per tutte la possibilità di un buon governo e mandiamoli tutti a casa.









Nessun commento:

Posta un commento

ads