mercoledì 29 febbraio 2012

Recuperi in Via Cagliari alla Kalsa

Si lavora al recupero di questo edificio in via Cagliari, esattamente dietro il Palazzo Ganci e di fronte al Teatro Santa Cecilia.

lunedì 27 febbraio 2012

La Nuova Vita del Palazzo Statella Spaccaforno in Piazza Magione

Il Palazzo Statella Spaccaforno prospetta su Piazza Magione e sulla retrostante via Vetriera. I lavori volgono ormai al termine e si riscoprono le fisionomie del tempo che l'impresa costruttrice è riuscita comunque a riproporre in maniera intelligente (internamente sembra che abbiano ricostruito in alcune stanze anche le volte per confermare il giusto 'sapore di antico' della struttura). Il Palazzo Statella Spaccaforno è una bella pagina del restauro della Kalsa e della Piazza Magione che ormai conferma il suo ruolo di piazza più intensamente recuperata del Centro Storico.




mercoledì 22 febbraio 2012

Joseph Whitaker in Film-Documentario

Da Rosalio:

Alle 18:30 verrà proiettato al Centro sperimentale di cinematografia (via P. Gili, 4; Cantieri culturali alla Zisa) il film documentario Joseph Whitaker di Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini.

La serata si aprirà con un concerto di Ornella Cerniglia e Irene Ientile che eseguiranno alcuni brani di Alberto Favara.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Qui il Promo del Documentario


Ristrutturazioni in Piazza Sant'Andrea

Nei pressi della chiesa di San Domenico, a due passi dal mercato della Vucciria si scoprono i prospetti rinnovati di questo edificio in piazza Sant'Andrea.. anche qui il balconcino sembra un po' troppo squadrato e la ringhiera un po' troppo moderna ma il risultato nel complesso è sicuramente più che discreto..


martedì 21 febbraio 2012

Recuperi in Via Lampionelli

Un altro edificio ristrutturato da poco in via Lampionelli, a ridosso di via Divisi, tra via Roma e Via Maqueda. Gradevole l'accostamento dei colori e dei decori (anche la scelta della pietra a vista sugli ingressi al pianterreno), ottimo il recupero di un'altra ferita in Centro Storico.. peccato però che i costruttori si siano un po' 'persi per strada' usando forse troppo 'cemento' su quei balconi che ripropongono, al contempo, le mensole in stile antico (forse anche originali, belle) e la base del calpestio un po' troppo squadrata, stile anni '70.. Ma è un'opinione personale..

lunedì 20 febbraio 2012

Palazzo Giallongo Fiumetorto ... Senza Nemmeno i Balconi




Aggiorno a malincuore il post del 16 febbraio u.s. Un commento mi faceva notare come fossero scomparsi anche le ringhiere dei balconi del
Palazzo Giallongo Fiumetorto. Tutto vero. Questa foto ancora più recente lo dimostra. L'augurio è che il recente sequestro riesca a dare un minimo di dignità a questa carcassa di palazzo senza nemmeno più un'anima..

Recuperi in Via Sant'Agostino

Gradevoli e interessanti interventi di recupero e ristrutturazione in via Sant'Agostino (parte centrale). Si è lavorato su questi due edifici riproponendo un giusto equilibrio cromatico e recuperando tutti i decori architettonici (intervento non frequente, purtroppo, in Centro Storico).. all'interno di uno dei due edifici si sono salvate anche le volte interne dipinte..

venerdì 17 febbraio 2012

Ringrazio tutti quelli che hanno inviato in questi giorni email di supporto e auguri per il progetto politico di amopalermo.it. Ringrazio anche chi ha assicurato il voto ma tengo a precisare che amopalermo.com (che leggete adesso) non è un partito politico nè una lista civica e non esprime candidati e non ha nulla a che vedere con amopalermo.it (che vedete in numerosi banner su internet e numerosi cartelloni pubblicitari per la città). Non sappiamo nemmeno chi siano. Grazie comunque.

Ristrutturazioni in Via di Porta Carini

Nel pieno mercato del Capo è facile alzare gli occhi e imbattersi in numerose ristrutturazioni. Questo edificio, un valido intervento di recupero probabilmente recente, si trova in via di Porta Carini nei pressi della Chiesa della Concezione..

giovedì 16 febbraio 2012

Maria Pottino e la Sua Villa Superstite in Via Notarbartolo

(foto di Massimo Parisi su Panoramio)

E' stato pubblicato un bellissimo articolo da 21 Magazine sulla Marchesa Maria Pottino di Irosa, proprietaria dell'unica villa d'epoca sopravvissuta al sacco di Via Notarbartolo. Per questo motivo il Comune di Palermo le consegnerà una meritatissima medaglia d'oro per averla conservata integra (così come si fa con i sopravvissuti a una guerra che non fa prigionieri..).

Finalmente Qualcuno se ne Accorge.. Sequestrato il Palazzo Giallongo Fiumetorto


Lo dice Repubblica: 'Si sbriciola Palazzo Fiumetorto Giallongo, nel quartiere Albergheria. I vigili del nucleo Tutela patrimonio artistico, su disposizione del comandante Serafino Di Peri, hanno sequestrato il cinquecentesco palazzo nobiliare situato in piazza San Nicolò all'Albergheria, nel cuore del centro storico, “per degrado e rischio crolli”. Il gioiello architettonico - recuperato nel 1771 da Bernardo Giallongo e oggi di poprietà del Comune - già nel febbraio del 2009 aveva subìto un crollo della copertura, che si era portata dietro le travi di legno e i solai di quello che un tempo era il primo piano. (...)'


Da verificarne comunque l'effettiva proprietà.. girava voce che il Palazzo potrebbe non essere più del Comune di Palermo per una procedura espropriativa tirata troppo per le lunghe.. comunque ciò che è sicuro è lo stato di degrado assoluto in cui versa da anni.

mercoledì 15 febbraio 2012

Riapre il Castello della Favara a Maredolce Fino al 4 Marzo 2012

Il Castello riaprirà dal 18 febbraio e ospiterà una mostra, un concerto e un reading di poesie arabe, inoltre per la prima volta a Palermo la sperimentazione di un ETM (electronic town meeting), un convegno di studi, una tavola rotonda. L'ingresso è gratuito.

Su questo link maggiori informazioni

martedì 14 febbraio 2012

Grandi Recuperi in Via Coltellieri e Vicolo della Rosa Bianca alla Loggia

Si tratta di un grande complesso su Via Coltellieri e Vicolo della Rosa Bianca, a due passi dalla Vucciria. I lavori erano iniziati tempo fa, poi interrotti per motivi che non conosco. Adesso sono comparsi i cartelli di proposta di vendita di appartamenti il che lascia presupporre (ancora più che i ponteggi) che i lavori inizieranno presto e anche questa grossa fetta di Palermo vedrà quindi velocemente nuova luce..



lunedì 13 febbraio 2012

Risposta al Quesito

Vista la risposta esatta al quesito precedente, pubblico in largo anticipo l'ingrandimento del contesto della foto. Si tratta di Sant'Eulalia dei Catalani in via Argenteria.

domenica 12 febbraio 2012

...In Attesa del Prossimo Concorso Fotografico AmoPalermo

A marzo riprenderà una nuova edizione del Concorso Fotografico di Amopalermo.. un modo 'simpatico' per conoscere o per dimostrare di conoscere la propria città.. qui un primo assaggio. Nella foto che segue si trova un dettaglio visibile da una strada del Centro Storico di Palermo. Indovinate cos'è e dove si trova, scrivete la risposta nei commenti al blog. Non si vince nulla ma è un modo per accostarsi alle dinamiche del concorso. Se non dovesse riuscirci nessuno, la risposta verrà comunque pubblicata lunedì prossimo su www.amopalermo.com . Buona fortuna..

venerdì 10 febbraio 2012

Restauri in vista per edifici dell'Università

L'università ha ricevuto in tot 50 milioni dal ministero come fondi del piano Sud per l'Università.
Ben 30 milioni andranno alla ristrutturazione del complesso di via Archirafi e per gli edifici dell'ex consorzio agrario , degradato e spesso occupato dai centri sociali.
La gara d'appalto è imminente e si prevede la fine dei lavori nel 2015
Altri 11 milioni di euro sono stati stanziati per il completamento del restauro dell'ex convento della Martorana in via Maqueda, storica sede di architettura.
Infine però Lagalla rinuncia all'acquisto di palazzo Larderia in corso V Emanuele che sarebbe costato altri 7 mil di euro

Altra notizia: a fine febbraio Villa Napoli nel rione Calatafimi passerà definitivamente alla fondazione orchestra sinfonica siciliana che ne potrà così avviare il recupero come sede museale e di mostre

giovedì 9 febbraio 2012

Il Completamento del Restauro della Chiesa dei SS. Euno e Giuliano in Piazza Magione

Finalmente si completa un restauro che si è rivelato più lungo di quanto sarebbe dovuto durare. Il Comune di Palermo pubblica il bando per l'affidamento dei lavori di completamento del restauro della chiesa dei Santi Euno e Giuliano.

Per chi fosse interessato, su questo link, il bando (con scadenza ad aprile p.v.)




mercoledì 8 febbraio 2012

Domenica 12 Febbraio, Visita al Palazzo Conte Federico





Una interessante iniziativa.


PALAZZO CONTE FEDERICO
in partenariato con Sicilia Svelata
presenta:

"Una domenica al Palazzo"

Ciclo di visite guidate del Palazzo Federico per i cittadini di Palermo
-Domenica 12 febbraio 2012-
Palazzo Conte Federico,
via dei Biscottai 4, Palermo

Un’intera giornata dedicata alla scoperta di uno dei palazzi più antichi ed affascinanti della città, un invito ad immergersi nelle aristocratiche atmosfere della dimora della famiglia dei Conte Federico, la cui linea di discendenza è legata a Federico di Antiochia, figlio naturale dell’imperatore Federico II.
Domenica, 12 febbraio, ai cittadini di Palermo sarà offerta l’occasione di penetrare questo scrigno, noto più ai visitatori della città che ai suoi abitanti, che fu edificato nel XV secolo e decorato nei secoli a seguire dagli interventi dei più prestigiosi artisti locali e nazionali tra cui Venanzio Marvuglia, Vito D’Anna e Gaspare Serenario.
Guidati dai Conti Federico in persona, i visitatori saranno condotti alla scoperta del Palazzo e di tutti i suoi tesori, dalla parte più antica, la Torre di Scrigno, in cui sono ancora visibili i resti di una torre di avvistamento araba, alle sale finemente decorate, arricchite ancora oggi da preziosi arredi ed opere d’arte originali, collezioni d’armi e di ceramiche antiche e soffitti lignei del XV secolo, per giungere infine al meraviglioso Salone affrescato da Gaspare Serenario, visitato dai più illustri viaggiatori stranieri, noto alle cronache storiche cittadine per essere stato la sede del Grande Oriente nella nostra città.

INFORMAZIONI PER PARTECIPARE:
Nel corso della giornata saranno organizzati TRE TURNI DI VISITA con partenza ai seguenti orari:
-ore 9.00
-ore 11.00
-ore 15.30
Durata di ogni visita: 90 minuti circa
Adesione: 10,00 €.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: http://federicosvelato.sicile.net/
Per informazioni: jpb@sicile.net

martedì 7 febbraio 2012

La Vucciria Pochi Anni Fa.. e Oggi.

Navigando su youtube si possono trovare degli interessanti documenti su come era la Vucciria in un suo passato prossimo (dagli anni '80). Non molti anni fa, quindi, ma sufficienti per il cambiamento radicale del mercato.. molto più vivo un tempo, sicuramente. Oggi, la Vucciria tende sempre più a sparire.. (di seguito una foto che ho scattato in Discesa Maccheronai, un piccolo assaggio della nuova sintesi del mercato sempre più fantasma di se stesso).
Eppure credo che la malinconia non debba prendere completamente il sopravvento perchè se le bancarelle spariscono sempre più è comunque facile notare, al contempo, un fermento sempre più intenso nel recupero di edifici degradati per troppo tempo (anche se c'è ancora molto da fare).. Le differenze sono comunque evidenti e tramite questi interessanti link si può intravedere una Vucciria inaspettata, nostalgica per molti versi, e ormai scomparsa:

lunedì 6 febbraio 2012

Ristrutturazioni al Capo

Si lavora parecchio nei pressi del mercato del Capo. Pochi lo sanno ma basta fare una passeggiata esattamente dietro la Procura per rendersene conto. E' una zona che ha sofferto il degrado per decenni (e che lo soffre ancora) ma che assiste anche a numerosi recuperi che stanno, non tanto lentamente, cambiando la fisionomia e i colori della larga l'area a ridosso del Capo (nella foto un edificio ristrutturato tra via del Noviziato e via Porta Carini).


domenica 5 febbraio 2012

Martedì, 7 Febbraio - 'Valorizzazione della Chiesa della Gancia'

Il prossimo martedì un evento (lettura e concerto) alla Chiesa di Santa Maria degli Angeli (Gancia) in via Alloro. Un modo inconsueto per vedere un luogo del Centro Storico riaperto al pubblico recentemente.. (cliccate sulla locandina per ingrandirla e conoscerne i dettagli).


Riceviamo e pubblichiamo:


Gentili Signori,
il vostro sito amopalermo.com con l'originale e ben augurante indirizzo 

amipalermo@gmail.com è stato me scoperto solo qualche giorno fa'.


Complimenti, molto ben fatto ed attento a quel che si dice, si scrive e
soprattutto si FA' in particolare sulla amata-odiata Palermo.
Ho scoperto così il ciclo di Conferenze sulla Kalsa e ve ne sono grato.
Sono convinto che potrà interessare molti e quindi ascoltarle.

Ho cercato, senza successo, di leggevi qualcosa sulla Chiesa ed Oratorio
di Sant'Elena e Costantino, comunemente, da tutti gli studiosi e storici
dell'arte, chiamata erroneamente dei S.S. Elena e Costantino (Elena
è Imperatrice e Santa mentre suo figlio Costantino non è mai stato Santo).
Unica eccezione, a mia conoscenza, la splendida Carta Monumentale di
Palermo, III edizione del 7.2000, edita dall'AAPIT di Palermo.

Desideravo quindi comunicarvi che la Chiesa (della fine del 500), con
annesso Oratorio (dell'inizio del 700), di Sant'Elena e Costantino, in Piazza
Vittoria accanto alla Squadra Mobile, è stata, dopo la cessione della
Soprintendenza alla Assemblea Regionale Siciliana, riadattata per
essere riusata.
La Chiesa ed i locali al piano terra quale Archivio dell'ARS e talvolta
quale sala conferenze. L'Oratorio, del 1700, al piano superiore, con un
magnifico pavimento maiolicato e con buoni affreschi parietali ed alla
volta attribuiti, nel tempo, a differenti autori, è stato nelle ultime settimane
adibito all'esposizione di foto di F.Scianna, con l'uso di supporti metallici
poggianti sul pavimento (!) e nascondendo alla vista gli affreschi parietali.
Credo si possa dire che l'allestimento espositivo si possa almeno definire
"osè" e con didascalie descrittive poste in ogni posizione salvo che ad
altezza d'occhi di visitatore, nonchè con caratteri di stampa minuscoli e
tali da obbligare ad avvicinarvisi fino a 30 cm.
Per concludere lascio a chi lo visiterà la sorpresa di scoprire il sistema di
luci che illumina l'Archivio al piano terra oltre che l'impostazione data alla
sistemazione dei faldoni e dei volumi
Conto di leggervi presto sull'argomento.



Lettera Firmata

sabato 4 febbraio 2012

Madrid e Dublino Sono Più Vicine a Palermo con Ryanair

Buone notizie per il turismo a Palermo, lo riporta il gds:


La compagnia aerea Ryanair ha annunciato che aggiungerà due nuove rotte da Palermo per Dublino e Madrid, portando così a 12 le destinazioni raggiungibili dallo scalo palermitano, operative da aprile 2012. Le nuove tratte porteranno il traffico di Ryanair a Palermo a 1,2 milioni di passeggeri. Per festeggiare, Ryanair ha messo a disposizione un milione di posti a partire da 12 euro per viaggiare su oltre mille rotte europee ad aprile. Questi posti devono essere prenotati su www.ryanair.com prima della mezzanotte di lunedì prossimo. I nuovi voli saranno in vendita a partire da domani

venerdì 3 febbraio 2012

Piazza Sant'Euno (Piazza Magione), Com'Era..


Bellissima -e struggente- foto di Dante Cappellani pubblicata sul Gruppo Facebook Confronto di Palermo Ieri e Oggi che documenta Piazza Sant'Euno com'era. Oggi è stata inglobata dalla recente Piazza Magione poichè la cortina di edifici sulla destra non esiste più..

giovedì 2 febbraio 2012

Il Convento di San Francesco d'Assisi in Via del Parlamento: Luci e Ombre..

Una visita improvvisata e piacevolissima con Salvo e Mario e diverse considerazioni. Le luci -in parte inaspettate- provengono dalla gestione francescana. La Biblioteca Francescana e l'Officina di Studi Medievali sono parte di un gioiellino auto-sostenuto e frequentato. Qualche ombra proviene invece dalla condivisione della proprietà con il Comune di Palermo (almeno così credo, comunque parte pubblica). La proprietà dei Francescani è ben tenuta e fruibile, necessita comunque in parte di restauri ma, come al solito è difficile reperire i fondi (quindi un'altra piccola, perchè non a loro imputabile, zona d'ombra).. la porzione appartenente al Comune di Palermo sembra invece dimenticata- E' comunque non utilizzata e, ciò che da un po' fastidio, paradossalmente è ampiamente restaurata ma comunque chiusa. Da circa un anno è  stato destinato un finanziamento di 2.500.000 euro per interventi ma ancora nessun cantiere.. I tempi della burocrazia e degli appalti sono sicuramente lunghi eppure le potenzialità di questo complesso sono innegabili: spazi monumentali sconosciuti, molto grandi e rinnovati in gran parte (in alcuni punti il grosso del lavoro sembra già fatto) ma ancora sbarrati al pubblico. L'effetto di questo condominio è particolare: larghe fette ravvivate da un bianco fresco e altre in pieno decadimento (le idee saranno un po' più chiare dopo aver visto le foto che seguono).. Che la nuova ventata elettorale possa contribuire a sbloccare questi interventi? La Biblioteca Francescana è comunque sempre aperta al pubblico. Questo è il loro sito www.bibliotecafrancescanadipalermo.it

Dal sito dei Frati Minori Conventuali qualche ulteriore informazione:

'(...)Centro di attività intellettuale, fu sede di uno Studio Generale di Teologia ove fra gli altri, insegnarono il PM. Francesco della Rovere (poi Sommo Pontefice col nome di Sisto IV), e il PM. Filippo Gesualdi, Ministro generale dell'Ordine.

Lungo il secolo XVIII si arricchì dell'ala meridionale, mentre veniva prolungata l'ala settentrionale, e costruito il Noviziato, dove oggi risiedono i frati.



Queste costruzioni grandiose furono però il peggiore nemico del convento esponendolo alla cupidigia del Governo Borbonico prima e di quello Italiano poi. Difatti fu adibito molto frequentemente per l'alloggio e ospedale delle truppe borboniche e nel 1848 vi si riunirono le Camere del Parlamento Siciliano.
Il 18 ottobre 1863 si iniziò la via dolorosa che doveva portare all'abbandono del convento. Occupato in un primo tempo dai soldati, nel 1865 fu destinato a Corte di Assise e nel 1866 tutti i religiosi furono costretti ad abbandonarlo totalmente.


Alcuni grandi locali sono attualmente occupati dall'Archivio storico Comunale. Mentre altri sono sede dellaBiblioteca Francescana, della Pinacoteca della nostra Provincia e dell'Officina di studi medievali: un'associazione culturale che ha sede presso la Basilica di S. Francesco d'Assisi di Palermo con una fisionomia giuridica autonoma ma legata alla Provincia religiosa dei Frati Minori Conventuali, operante in sintonia con la Biblioteca Francescana. L'Officina promuove lo studio del Medioevo specialmente siciliano a livello interdisciplinare. Pubblica la rivista scientifica Schede medievali, la collanaFranciscana che mira a studiare i rapporti tra francescanesimo e cultura in Sicilia e annualmente ha organizzato un Colloquio medievale, la Settimana residenziale di studi medievali e occasionalmente anche delle mostre all'estero, oltre a vari convegni anche di carattere francescano. (...)'









Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...