lunedì 3 ottobre 2011

Ma Che Succede al Palazzo delle Aquile?

Non una domanda retorica sullo stato della città ma un interrogativo allarmato sullo stato del palazzo in sè.. infatti, il prospetto si sgretola sempre più e cadono calcinacci (che ovviamente restano per terra). La situazione è recente e critica, basta guardare le foto. E non si tratta di un piccolo tratto, è una situazione comune a gran parte del palazzo. Alzando lo sguardo poi si vedono rattoppi (orrendi) dappertutto sul cornicione.. nessuno fa niente? Il Palazzo delle Aquile inizia forse, veramente a questo punto, a essere lo specchio della situazione politica ospitata al suo interno..






1 commento:

  1. Il restauro del palazzo risale al 2001. I primi segni della decadenza hanno cominciato a manifestarsi immediatamente, appena tolti i ponteggi. Macchie di muffa, umidità, intonaco scrostato. Se si presta attenzione, si notano segnali analoghi su gran parte delle ristrutturazioni dell'ultimo decennio. Il sospetto - che diventa sempre più una certezza - è che percentuali ingenti dei soldi destinati ai restauri finiscano nelle tasche di qualcuno, e che i materiali impiegati nei lavori vengano scelti, conseguentemente, fra i più scadenti.

    RispondiElimina