domenica 2 gennaio 2011

Il Palazzo dell'ASP di Agrigento in Piazza Marina era la Sede dell'Ex Compagnia Navale dei Florio

Su Repubblica un articolo di Giusi Spica denuncia l'ennesimo caso di spreco di denaro pubblico. In questo caso si tratta di denaro non incassato dall'ASP di Agrigento proprietaria di un edificio in Piazza Marina.


Qui di seguito uno stralcio:

'«Non paghiamo l´affitto da più di trent´anni. Ma non chiamateci abusivi». Gli inquilini del palazzo di piazza Marina di proprietà dell´Asp di Agrigento si difendono dall´accusa di essere irregolari. E intanto mandano avanti la causa di usucapione per diventare i legittimi proprietari dell´immobile - una palazzina di tre piani di fine Ottocento, che si trova di fronte al giardino Garibaldi - nel quale c´è ci abita da oltre 60 anni. Solo nel 2000, dopo oltre 24 anni e le prime cause di usucapione, l´azienda sanitaria agrigentina si è ricordata dell´immobile, ricevuto per lascito dal cavaliere Giambalvo di Menfi. Una vicenda balzata agli onori della cronaca dopo che l´assessorato regionale alla Salute ha denunciato la negligenza con cui viene amministrato il patrimonio della sanità pubblica siciliana concesso ai privati: decine di appartamenti, feudi e strutture in tutta Italia, affittate a prezzi fuori mercato. O del tutto dimenticate, come il palazzo di piazza Marina: tre piani, sette appartamenti e lo storico bar Lucà al pian terreno. '


Pochi sanno che quel palazzo era sede della Compagnia Navigazione Generale Italiana dei Florio. Di seguito una immagine dell'edificio (da notare che aveva un piano in meno).




A questo riguardo ricordo che i pochi edifici ancora da recuperare alla Kalsa sono quasi tutti di proprietà pubblica o della Curia. Che, paradossalmente, sono gli unici enti che ad oggi rallentano il processo di recupero (comunque, fortunatamente, ben avviato).

Nessun commento:

Posta un commento