mercoledì 3 novembre 2010

Lacrime e Sangue in Piazza Garraffello

Una amara constatazione: il recupero è tangibile e evidente in tante zone di Palermo ma in Piazza Garraffello non si muove ancora nulla. Si parlava di un recupero del Palazzo Mazzarino e non accade nulla. Anzi. Crollano sempre più pezzi. Dentro sembra essere quasi vuoto.

Questo è il caso lampante in cui sarebbe un bene espropriare l'immobile per non perdere definitivamente un pezzo di storia Palermitana eppure basta guardare dall'altra parte della piazza per vedere cosa accade ad un bene di proprietà comunale lasciato nel degrado più totale.

Sarebbe ancora più deprimente sapere che qualcuno ipotizzi la realizzazione di case popolari.. ma a questo punto uno si può aspettare di tutto.

Quanto durerà questa angoscia? E perchè proprio in Piazza Garraffello che è -potenzialmente- bellissima e suggestiva?


Gli interni inesistenti del Palazzo Mazzarino così come si vedono dalla piazza.

La volta stuccata e dipinta del rudere all'imbocco di via Argenteria



Il trionfo alla depressione: il rudere di proprietà comunale con tanto di aquila con svastica sopra

4 commenti:

  1. Il palazzo Lo Mazzarino è evidentemente prossimo al crollo. Non c'è più nulla dentro e le pareti non hanno alcun sostegno interno. è inammissibile che intervengano le autorità prima che uccida qualcuno. La storia di piazza garraffello mi sembra molto simile a quella di Pompei: "l'avevamo detto che era in una situazione drammatica" ma nessuno fa niente. Qui però il rischio è che ci scappa il morto.

    RispondiElimina
  2. L'Aquila Immobiliare è proprietaria di mezza piazza. Ecco il perchè non si muove nulla. Forse non è il momento migliore per iniziare i lavori (aspettiamo che si alzino i prezzi)? Forse è meglio aspettare che crolli tutto?
    Forse saranno i soliti amici degli amici e quindi tutto è lecito anche lasciare lo schifo che si vede in piazza? E intanto Palermo soffre per l'arroganza di pochi.

    RispondiElimina
  3. Meglio aspettare che crollo tutto, aspettiamo che si alzino i prezzi. Palermo non soffre per l'arroganza nostra. Quindi l'Aquila Immobiliare ha lavoro per tutti.

    RispondiElimina
  4. nicola stanzione8 giugno 2011 16:56

    Vorrei ricordare a chi amministra questa città meravigliosa(non per merito loro, ovviamente)che questa piazza e stata per secoli il cuore pulsante delle attività commerciali della città,e non merita di essere lasciata nel più assoluto degrado.

    RispondiElimina