mercoledì 16 giugno 2010

Il Restauro di San Giovanni alla Guilla

Ne parla Vincenzo Prestigiacomo su La Sicilia:

'Dopo gli interventi di restauro ha cambiato volto il complesso di San Giovanni alla Guilla. L'impresa di Giuseppe Bruno ha ripristinato l'antica facciata mettendo in luce elementi architettonici nascosti da intonaci del Novecento. Tra i lavori compiuti ci sono l'impianto elettrico a norma ed interventi sotto l'arco. All'interno del baglio, però, rimane un pezzo di abusivismo. Una mattina il proprietario di una casetta che si trova sotto l'arco si alza e si appropria una striscia di piazza innalzando un muretto. Così il proprietario del piccolo immobile in estate ha sorta di terrazzino privato. Lunga ed intrigante la storia del complesso di San Giovanni alla Guilla. Nel medioevo era un baglio che, insieme alla chiesetta, apparteneva all'Ordine degli Ospedalieri. Ma le origini di tali possedimenti sono, per mancanza di documenti, oggetto di una gran confusione storiografica. Sembra che la chiesa sia stata fondata intorno al 1170 dal gran Cancelliere del Regno Matteo d'Ajello, sotto il titolo di "Tutti i Santi". (...)'

Nessun commento:

Posta un commento