giovedì 1 aprile 2010

Il Piano Urbano del Traffico del Comune di Palermo


Repubblica ha pubblicato questa mappa sui prossimi -auspicati- interventi del Comune di Palermo sul traffico. Un Piano Traffico probabilmente suscettibile di variazioni, in attesa di approvazioni, ma senza dubbio aggressivo.. meglio.. con l'augurio che si realizzino almeno la metà di queste aree pedonali.. (ma perchè non inserire pure piazza Garraffello e via Alloro? sarebbero isole pedonale quasi a costo zero e sicuramente strategiche)

2 commenti:

  1. Io sono ovviamente favorevole ad un adeguato piano traffico..però, non nascondiamoci dietro un dito, non abbiamo un servizio di trasporto pubblico all'altezza di una città di circa un milione di abitanti! Palermo è gestita malissimo! Al di là del capitolo fin troppo mortificante del mal funzionamento AMAT, che meriterebbe una trattazione a parte, vorrei portare un esempio concreto: come è noto, abbiamo solo due linee metropolitane, di cui la A è sulla tratta Palermo-Trapani, e posto che sono uno studente universitario e conosco più la stazione Orleans che casa mia XD, ritengo che le tariffe e le modalità di impiego dei biglietti siano un tantino da “rivedere”! Mi spiego meglio: un biglietto costa € 1,20 e la sua validità è di 90 minuti come unica corsa di sola andata, ora considerando che la prima stazione metropolitana (linea A) è quella di Tommaso Natale e l’ultima è Palermo Centrale e che percorrendo tutta la tratta (l’ho fatto come prova) il treno impiega circa 35 minuti (e ho preso in considerazione la linea più lunga e con più fermate!), non vi sembra un furto “autorizzato” ? Perché se pago la bellezza di € 1,20 per un biglietto valido 90 minuti non posso utilizzarlo pure per il ritorno? E non parlo delle macchinette guaste mangia-soldi e dei ritardi!
    Direte “ma qui si parlava di un piano traffico, che c’entra che questo ci deve raccontare del suo pessimo rapporto con le tariffe della metropolitana”, ebbene io vi dico c’entra , perché propedeutico ad un adeguato piano traffico è un adeguata rete di servizi urbani in generale e di trasporto pubblico in particolare… altrimenti le amministrazioni confuse finiscono con l’imporre la deterrenza di misure come le targhe alterne anche in periferia , come hanno fatto, dove il ricambio dell’aria è praticamente continuo visto la vicinanza del mare e il ridotto tasso di cementificazione , misure oltretutto continuamente disattese dall’utenza anche per la latitanza delle forze dell’ordine! Perché, invece, non si interviene immediatamente ed effettivamente nell’istituzione di aree pedonali nel centro storico, tipo: piazza Bologni, piazza San Domenico, via Alloro come indicato nel post, piazza Croce dei Vespri, etc..?
    Scusate la lungaggine dei miei sproloqui, credo abbiate capito il senso del mio messaggio. Grazie per l’attenzione! ;D

    RispondiElimina
  2. Piazza Garraffello è un'ottima idea ma non capisco il perchè di piazza Pretoria. Non è già pedonale?

    RispondiElimina