mercoledì 2 settembre 2009

Le Scelte Insensate dell'Assessorato al Traffico del Comune di Palermo

Da Sicilia Informazioni:

Con una ordinanza firmata lo scorso 26 agosto l’assessore comunale al Traffico, Mario Tinervia ha disposto la rimozione dei cordoli che delimitavano la corsia destinata al transito degli autobus in corso Tukory, una delle strade più caotiche della città. Il provvedimento è stato adottato per motivi di sicurezza. Contro i cordoli si erano espressi fin da subito i commercianti della zona e del mercato di Ballarò (...)

I cordoli, tuttavia, avevano avuto una vera e propria funzione regolatrice del traffico e, soprattutto, salvaguardavano tempi 'umani' del percorso degli autobus che senza una delimitazione della corsia preferenziale si intrattenevano parecchio tempo a tentare di superare le macchine parcheggiate nella corsia a loro riservata. Bastava assegnare un vigile urbano all'ingresso di Ballarò. Si è pensato di favorire i commercianti che non capiscono che in questo modo continuano a tirarsi la zappa sui piedi. Ancora una volta l'Assessorato al Traffico invece di risolvere il problema della circolazione a Palermo, lo favorisce..

4 commenti:

  1. Siamo in balìa di una categoria di delinquenti:i commercianti! Riescono ad ottenere la rimozione dei cordoli promettendo un pugno di voti e lasciando ancora di piu' alla deriva questa povera citta'. Alla faccia di chi incentiva i cittadini a utilizzare maggiormente il servizio di trasporto pubblico e poi fa di tutto per farlo odiare. Complimenti caro assessore Tinervia!!

    RispondiElimina
  2. All'Ass. Tinervia devono essere fischiate le orecchie visto che non sembra essere stato confermato nella nuova giunta.. Paolo

    RispondiElimina
  3. L'assessorato ha fatto una marachella estiva o regalo per pochi (con dolo) ai danni della città? Se fosse questa seconda i palermitani che ogni giorno fanno quella strada (come il sottoscritto) dovrebbero ricordarsi, quando sarà tempo di votazioni, dell'autore del bel gesto. Ma il palermitano è miope. E con poca memoria.

    RispondiElimina
  4. regalo per pochi, bastardata per molti

    RispondiElimina