lunedì 28 settembre 2009

A Breve il Cantiere del Palazzo Naselli Statella Spaccaforno in Piazza Magione

E' ormai prossimo il cantiere per il recupero del Palazzo Naselli Statella Spaccaforno in Piazza Magione (è già pronto il materiale per l'impalcatura e a breve dovrebbero montare la gru). Il recupero di questo edificio è di fondamentale importanza per la zona perchè completa il recupero di più di metà della via Vetriera (diventata ormai uno dei salotti della città antica) e sana quell'angolo di Piazza Magione reso tragico proprio per lo stato del Palazzo Naselli Statella Spaccaforno. Il Palazzo aggiudicato all'asta nel 2006 (perchè il Comune non vende all'asta tanti altri edifici di sua proprietà??) sarà destinato a diventare un condominio di lusso. Mi auguro solo che il restauro mantenga quei pochi indizi che identificano il prospetto originario. Tra tutti un particolare augurio per le lesene (ancora oggi visibili) e che sicuramente lo caratterizzavano in maniera più particolare.


Aggiornamento. Il commento dell'impresa del 10 gennaio 2011:

'Rispondiamo ai commenti del 14 e 21dicembre 2010 certi di rimuovere le perplessità e i timori in essi espressi.
L’asportazione di quanto rimaneva degli intonaci è stata ed è una operazione necessaria ed essenziale. Come la scrivente impresa ha già operato nel restauro della Biblioteca Comunale di Casa Professa, della Galleria d’Arte Moderna di Piazza Sant’Anna e nel restauro di molti altri edifici ad essa affidati, per potere procedere ad un corretto ed efficace consolidamento di murature fortemente degradate (controllo “palmo a palmo” scarificazione e sostituzione delle malte di allettamento, perforazioni e iniezioni di malte di calce idraulica, etc..) è stato indispensabile procedere preliminarmente a riportare a pietra viva le murature stesse dopo avere meticolosamente campionato tutte le tracce degli elementi di decoro presenti nel prospetto, che saranno successivamente fedelmente riproposte nella loro configurazione e tonalità originarie.
EDILPA SPA
'

Benissimo, allora. I restauri nel portafoglio dell'impresa sono effettivamente di carattere eccezionale e di gran qualità.
L'augurio è quindi solo di vedere l'edificio restaurato quanto prima. Buon lavoro.







3 commenti:

  1. I lavori sembrano ancora fermi? avete notizie più precise? sapete se vendono appartamenti sulla carta? grazie

    RispondiElimina
  2. E ovviamente le speranze restano vane. Stanno commettendo un vero scempio al prospetto del palazzo rimuovendo ogni tipo di decoro! Lesene, mutamenti cromatici dimenticate tutto!! Sicuramente anche questo edificio è destinato a diventare un blocco monocolore dove solo degli stupidi balconcini faranno la differenza. Povera Palermo!!

    RispondiElimina
  3. Bellissimo ho visto oggi la pubblicità della EDILPA che lo ristruttura su repubblica. Veramente bello!

    RispondiElimina