giovedì 16 ottobre 2008

Le Linee Programmatiche delle Politiche per il Turismo in Sicilia.

Riporto le dichiarazioni di Bufardeci ''Adesso stiamo lottando per non perdere 180 milioni di euro dei fondi europei - ha spiegato Bufardeci- ma nel futuro prossimo l'obiettivo e' recuperare la spesa investendo su tre settori. Intanto rafforzando porti e approdi con l'intenzione di creare un sistema portuale siciliano; quindi ristrutturare immobili a fini congressuali; infine mettere a sistema l'intera offerta golfistica siciliana che potra' trarre vantaggio dalla recente legge sul golf''. Condivisibili. E necessari (io, ovviamente, avrei anche aggiunto il favorire il sistema delle città d'arte).
A questo punto una riflessione/proposta. Oltre a trattenere le accise petrolifere perchè non spingiamo anche per trattenere l'IVA sul turismo in Sicilia? Si tratta di una fonte inesauribile di guadagno (al contrario dei giacimenti petroliferi), sicuramente destinata a crescere, in ossequio dei migliori principi federalistici e dell'art. 37 dello Statuto Siciliano.

Nessun commento:

Posta un commento