lunedì 13 ottobre 2008

Aperto, Dopo i Restauri, Anche il Palazzo Tommaso Natale di Monterosato. La Kalsa Diventa la Sede Del Governo della Città.



I restuari sono finiti ormai da qualche mese ma la sopresa è l'immediata fruibilità di questo
palazzo. In via Garibaldi. Il Palazzo Tommaso Natale di Monterosato e' adesso sede dell'Assessorato Comunale alle Attività Sociali. E non è male. E' un modo intelligente di rendere fruibili palazzi che altrimenti resterebbero vuoti. Inoltre condivido in pieno la politica del Comune di spostare sempre più uffici pubblici in Centro Storico. Il quartiere della Kalsa in particolare è adesso anche sede della Direzione Generale del Comune (palazzo Palagonia). L'Ufficio del Centro storico è al Noviziato dei Crociferi (via Torremuzza). Così l'Avvocatura del Comune si trova all'imbocco di via Lungarini. In via Alloro e in via Garibaldi dovrebbero aprire altri uffici comunali e il Palazzo Galletti in Piazza Marina è dall'anno scorso sede di rappresentanza del Comune. Se poi vogliamo anche considerare che il TAR si è spostato in via Butera, la Soprintendenza del Mare in via Lungarini e il Palazzo Steri è sede del Rettorato si potrebbe affermare che la Kalsa sta man mano ritornando ad essere l'Halisah di un tempo. L'Eletta, sede del Governo della Città.. Ma soprattutto i palazzi del potere si spostano finalmente in Centro Storico confermando il trend di rivalutazione della parte antica di Palermo.

3 commenti:

  1. Tutto questo va benissimo ed è bellissimo, ma che li facessero anche FUNZIONARE in maniera efficiente sti uffici adoperandosi per MIGLIORARE DAVVERO la nostra città...invece di godersi il panorama e andarsi a prendere il caffè! E non lo dico come un luogo comune! Smettiamola con questa demagogia del "Palermo rinasce e migliora..." per favore! Non rinasce e non migliora nulla...anzi!!! Siamo solo una bella scatola con un pessimo contenuto. Speriamo và...che la speranza è l'ultima a morire ed è anche l'unica cosa che ci rimane!

    Buona passeggiata a tutti i giovani disoccupati palermitani tra i palazzi restaurati della Kalsa...che tanto di tempo per passeggiare ne hanno tanto.

    Marco Guagliardo
    (un palermitano costretto dalla sua città ad emigrare)

    RispondiElimina
  2. Marco, la mia solidarietà. Questa città è spesso impossibile. Ma è pure bellissima. E io come te vivo all'estero. Io però godo a veder queste foto e a leggere queste notizie. e sono convinto che Palermo è ancora più bella agli occhi di chi come me e te vive lontano da lei. E non sai quanto darei per mollare tutto qui negli States e tornare a Palermo che per me rimane sempre insostituibile.

    Oreste

    RispondiElimina
  3. Se trovassi un lavoro....pure io!
    Questo è il punto, mica il traffico o la mafia...bazzecole! :o)

    Marco Guagliardo

    RispondiElimina