martedì 21 ottobre 2008

Ancora Massicci Investimenti in Campo Turistico tra Siculiana e Ribera

Sì, ancora la costa sud della Sicilia.. In un blog di nome Amopalermo sembra fuori luogo eppure ormai vedo quella parte dell'isola come un apripista al turismo evoluto che investirà a breve tutta la Sicilia. Dopo Roccoforte a Sciacca e gli altri investimenti limitrofi adesso l'interesse dei grossi gruppi si sposta verso Siculiana e Ribera. E -se si dovesse confermare l'investimento- i partecipanti all'iniziativa sarebbero di un calibro mai visto in Sicilia. Una conferma dell'appetibilità e potenzialità siciliane nel settore del turismo che, non mi stancherò mai di ricordare a me stesso, che potrebbe essere la principale economia di tutta la Sicilia.
Di seguito parte dell'articolo di EconomiaSicilia

Il fondo di private equity Cape Regione Siciliana pronto a investire nel progetto del mega resort che dovrebbe sorgere nelle vicinanze di Torre Salsa, quel tratto di costa compreso tra Siculiana e Ribera, nell'agrigentino, famoso per le spiagge bianchissime, il mare di smeraldo e una rigogliosa macchia mediterranea. Lo stesso progetto, per intenderci, che dovrebbe vedere tra i suoi sostenitori il sultano dell'Oman Quabus Bin Said, arrivato quest'estate nell'Isola in cerca di affari. Il progetto da almeno 100 milioni di euro è stato curato da Bpm Europe, società che si è occupata, tra le altre cose, della realizzazione del Donnafugata resort, e che l'anno scorso, insieme a Sviluppo Italia, ha intrapreso un roadshow nei Paesi Arabi per attrarre investimenti in Sicilia.E i risultati non si sono fatti attendere se è vero che, come sostengono fonti bancarie, il sultano avrebbe garantito la sua partecipazione all'investimento turistico in provincia di Agrigento. Nei piani si prevede un complesso alberghiero di extra lusso con annessi campi da golf a 18 buche. La gestione verrà affidata a gruppi internazionali del calibro di Four Season, ma al bid sono pronti a partecipare, almeno a giudicare dalle lettere di manifestazione d’interesse, anche altri players internazionali importanti come Hyatt Hotel & Resorts e Raffles Hotels. A cui si aggiungerebbe anche l’interesse del numero uno di Federturismo, Bernabò Bocca. A stilare il dossier finanziario dell'operazione ha pensato Mediobanca. Tra gli investitori figurano anche Efibanca e il Banco di Sicilia, oltre a Sviluppo Italia che in Sicilia si è concentrata nel settore del turismo di lusso. (...)

qui la continuazione dell'articolo

Nessun commento:

Posta un commento