giovedì 26 giugno 2008

Cultura e Impresa alla Galleria d'Arte Moderna

Una riflessione sulle opportunità dell'investimento nella cultura e sugli ambiti in cui le imprese scelgono di operare. Sono questi i temi principali dell'incontro dal titolo La cultura che piace all'impresa: storia, territorio e contemporaneità, in programma domani, venerdì 27 giugno, alle ore 19 nella sala conferenze della Civica Galleria d'arte moderna, nel complesso di Sant'Anna (via Sant'Anna 21).Organizzato dalla Fondazione Borsalino di Alessandria e promosso dall'assessorato comunale alla Cultura, da Museimpresa e da Confindustria Sicilia, l'incontro ha come obiettivo quello di creare un'occasione di confronto e dialogo tra diverse esperienze imprenditoriali (Alessi, Borsalino, Planeta) e museali (la Civica Galleria d'arte moderna di Palermo), presentando, per la prima volta in Sicilia, Museimpresa, l'Associazione nazionale italiana archivi e musei d'impresa, promossa nel 2001 da Assolombarda e Confindustria.All'incontro partecipano il vicesindaco e assessore alla Cultura, Mario Milone; la direttrice della Civica Galleria d'arte moderna, Antonella Purpura; l'amministratore delegato della Borsalino e della Fondazione Borsalino, Roberto Gallo; Marco Montemaggi, vicepresidente di Museimpresa; Vito Planeta, delle Aziende agricole Planeta; e Francesca Alessi, curatrice del Museo Alessi; moderatore, il giornalista Davide Camarrone. Gli interventi. Antonella Purpura punterà sulla necessità di fare sistema tra le diverse istituzioni museali; Roberto Gallo racconterà le ragioni che lo hanno spinto a sostenere l'apertura del Museo del Cappello Borsalino (2006) di Alessandria e a sancire nel 2008 la nascita della Fondazione Borsalino; Marco Montemaggi presenterà le finalità di Museimpresa e illustrerà l'importanza del Museo per l'Impresa; Vito Planeta racconterà il rapporto tra l'attività imprenditoriale della propria famiglia in Sicilia e la valorizzazione dell'identità e della cultura del territorio; Francesca Alessi parlerà dell'archivio del Museo Alessi, descrivendo le principali attività culturali sostenute dall'azienda.

Fonte: Comune di Palermo

Nessun commento:

Posta un commento