lunedì 18 febbraio 2008

La Presentazione del Piano Traffico. La Istituzione delle ZTL.

Entreranno in vigore il 5 maggio le nuove zone a traffico limitato (Ztl) in città. A stabilirlo è un'ordinanza firmata dal sindaco Diego Cammarata, con l'obiettivo di contenere l'inquinamento atmosferico nelle aree urbane caratterizzate da intenso traffico veicolare. Il provvedimento è stato presentato questa mattina a Villa Niscemi dal Sindaco. Erano presenti, tra gli altri, l'assessore all'Ambiente Jimmy D'Azzò, l'esperto per la Mobilità Lorenzo Ceraulo, il comandante della Polizia municipale Nunzio Purpura e il presidente dell'Amat Sergio Rodi.
Le Ztl, istituite alcuni mesi fa con una delibera di Giunta, saranno due: nella prima, con un perimetro corrispondente al centro città, denominato Ztl A, potranno circolare soltanto veicoli con omologazione antismog almeno Euro 3 (quindi Euro 3, Euro 4 o classe superiore); la seconda costituita da un'area più esterna, denominata Ztl B, è aperta anche ai mezzi con omologazione almeno Euro 1 (quindi, Euro 1, 2, 3 e 4 o superiore).Ad eccezione dei casi di deroga espressamente indicati nel provvedimento, la circolazione sarà vietata ai veicoli privi dei requisiti prescritti.
Per quanto riguarda le auto in possesso dell'omologazione antismog prescritta, i rispettivi titolari dovranno munirsi del pass presentando la documentazione necessaria e il relativo versamento alla ditta che ha ottenuto il servizio in appalto, l'impresa toscana TD Group spa. I distributori incaricati, attivi a partire dal prossimo 3 marzo, saranno in tutto 34, alcuni dei quali con più di uno sportello (almeno tre per ogni circoscrizione).Il sistema dei pass garantirà controlli agevoli ed efficaci sul rispetto dei divieti. I mezzi autorizzati accederanno ai settori delimitati col pass sul cruscotto o sul parabrezza e l'autorizzazione potrà così essere esibita, all'occorrenza, in caso di controllo da parte dei vigili. Sono previsti anche alcuni varchi video-controllati, già attivi in via Roma (piazza Giulio Cesare), in via Cavour (accanto alla caserma della Guardia di Finanza), in via Libertà (incrocio con piazza Croci), in via Maqueda (altezza via Ugo Antonio Amico), in corso Vittorio Emanuele (loggiato San Bartolomeo) e in via di Porto Salvo (Cala). Altri verranno attivati successivamente.L'Amministrazione comunale destinerà la propria quota di introiti derivanti dal rilascio dei pass ad iniziative per combattere l'inquinamento atmosferico causato dal traffico veicolare e per migliorare la sicurezza stradale e la mobilità nel suo complesso.Soltanto per le moto non è richiesto il pass, ma anche i mezzi a due ruote dovranno rispettare le limitazioni: i vigili potranno fare i controlli consultando la carta di circolazione.

IL PERIMETRO DELLA ZTL A (CENTRO CITTÀ)Questo il perimetro che delimiterà la nuova Ztl centrale, denominata A: piazza Giulio Cesare, corso Tukory, piazza San Francesco Saverio, via Forlanini, via Cadorna, via Mura di Porta Montalto, piazza Porta Montalto, corso Tukory, corso Re Ruggero, piazza Indipendenza, corso Calatafimi, via Vittorio Emanuele, via Matteo Bonello, via Papireto, corso Alberto Amedeo, piazza Vittorio Emanuele Orlando, via Nicolò Turrisi, via Villa Filippina, piazza San Francesco di Paola (lato in prosecuzione di via Villa Filippina), piazza Amendola, via Paolo Paternostro, via Garzilli, via Dante, via Principe di Villafranca, via Mattarella, via Notarbartolo, via Duca della Verdura, piazza Giachery, via Piano dell'Ucciardone, via Francesco Crispi, via Cala, via Foro Umberto I, via Lincoln e piazza Giulio Cesare.

IL PERIMETRO DELLA ZTL B Questi, invece, i confini della Ztl B: via Duca della Verdura, via Sampolo, piazza Don Bosco, piazza Leoni, viale del Fante, via Cassarà, via De Gasperi, via Empedocle Restivo, via Lazio, via Zappalà, via Liszt, piazza Armstrong, via Palagonia, piazza Malaspina, piazza Ottavio Ziino, via Serradifalco, piazza Principe di Camporeale, piazza Sacro Cuore, corso Finocchiaro Aprile a congiungersi con corso Alberto Amedeo, via Nicolò Turrisi, via Villa Filippina, piazza San Francesco di Paola (lato in prosecuzione di via Villa Filippina), piazza Amendola, via Paolo Paternostro, via Garzilli, via Dante, via Principe di Villafranca, via Mattarella, via Notarbartolo e via Duca della Verdura.Lungo il perimetro esterno alle due Ztl (con esclusione, dunque, delle strade in comune ad entrambe), è consentita la circolazione a tutti i veicoli anche non catalizzati purché conformi alle direttive sul controllo dei gas di scarico, cioè muniti del bollino blu. Inoltre, nel percorso che ricade lungo il confine tra le due Ztl, (corso Alberto Amedeo, via Turrisi, via Villa Filippina, piazza San Francesco di Paola, piazza Amendola, via Paternostro, via Garzilli, via Dante, via Principe di Villafranca, via Mattarella, via Notarbartolo, via Duca della Verdura) possono circolare tutti i veicoli omologati almeno Euro 1.I

ALTRE MISURE ANTISMOG COLLEGATE ALLE ZTLNell'ambito del piano antismog, l'Amministrazione istituirà anche una nuova isola pedonale, con la totale chiusura al traffico dei tratti stradali compresi tra piazza Politeama e piazza Verdi e tra piazza Verdi e i Quattro Canti (piazza Villena). L'area interdetta alla circolazione sarà valorizzata con arredi e iniziative studiate per agevolare lo sviluppo commerciale. Il piano, già presentato alle parti sociali, comprende inoltre: un consistente e progressivo incremento del "contingente" di Vigili urbani destinato al controllo del traffico; convenzioni con i taxi per attivare corse a prezzo prestabilito per accedere ai perimetri delle Ztl; più posti per la sosta delle motociclette all'interno delle Ztl; una complessiva rivisitazione del servizio di trasporto pubblico svolto dall'Amat; l'apertura del nuovo parcheggio di piazza Vittorio Emanuele Orlando; la realizzazione di due itinerari ciclabili; contributi economici a chi converte la propria auto in veicolo a metano o Gpl.

Nessun commento:

Posta un commento