martedì 27 novembre 2007

Punto e a Capo. Strategie per il Turismo Completamente Sbagliate.

E bastano pochi numeri per rendersene conto. Da un articolo di Repubblica:

"Dal report di Confturismo emerge chiaramente come sia cresciuta nel corso degli anni la spesa della Regione per il turismo, senza che a questa sia corrisposto un proporzionale aumento dei visitatori. Nel 2001, a esempio, la Sicilia ha speso meno di 100 milioni di euro, nel 2006 è arrivata a quota 316 milioni con il picco record del 2003, quando l´Isola ha speso ben 498 milioni di euro.Dal 2001 al 2006 la Sicilia ha erogato complessivamente 785 milioni di euro come spesa diretta (ben 135 milioni solo per la promozione dell´Isola attraverso compagne pubblicitarie e d´informazione). A questa cifra occorre sommare la spesa per gli attrattori turistici, che vedono l´Isola in testa alla classifica nazionale con 900 milioni di euro spesi negli ultimi sei anni. Il totale è un miliardo e 600 milioni di euro. Ma i turisti sono passati solo dai 4 milioni del 2001 ai 4,5 del 2006. Mentre nel Lazio sono cresciuti di tre milioni, passando dai 9 del 2001 agli oltre 12 dello scorso anno. I visitatori sono cresciuti molto anche in Veneto, che sei anni addietro registrava 11 milioni di presenze e nel 2006 è arrivata a 13,4 milioni. Anche la Toscana ha registrato un aumento maggiore di turisti rispetto alla Sicilia, passando dai 10 milioni del 2001 agli 11 del 2006.

Ma questi soldi hanno fatto aumentare l´arrivo di turisti nell´Isola? Assolutamente no. I dati sugli arrivi mettono in testa il Veneto, che ha speso per il turismo solo 98 milioni di euro, con 13,4 milioni di visitatori nel 2006. Al secondo posto tra le regioni che registrano l´arrivo maggiore di turisti c´è il Lazio, con 12,1 milioni di euro di arrivi e una spesa turistica di 165 milioni di euro. Al terzo posto si piazza la Toscana, che lo scorso anno ha avuto 11,1 milioni di arrivi, spendendo appena 59 milioni di euro. Un´altra regione che ha un numero elevato di turisti è la Lombardia, con 10 milioni di turisti nel 2006 e una spesa di 34 milioni di euro. Ha il doppio dei visitatori della Sicilia anche l´Emilia Romagna, che spende in turismo sei volte di meno dell´Isola, cioè 53 milioni di euro."

Non capisco cosa possa avere la Sicilia meno dell'Emilia Romagna o della Lombardia (avrei anche da dire qualcosa su un ipotetico confronto con tutte le altre regioni d'Italia). Si tratta di spese sbagliate. Orientate male e quindi da riprogrammare. Avendo bene a mente che il turismo è ancora la prima fonte di introiti per la nostra regione.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...