mercoledì 3 ottobre 2007

L'Accoglienza a Cinque Stelle in Centro Storico

La naturale bellezza di un simile campionario di arte e cultura qual è il nostro centro storico reca tutte le premesse per una sempre maggiore attrazione di turisti ed appassionati. Il centro storico più grande d'Europa (dati Unesco) è anche uno dei più variegati ed eclettici con testimonianze di ogni epoca, stile e classe. E' innegabile come con il recupero si è ormai innestato un processo di valorizzazione in continua accelerazione. In Centro Storico non ci sono hotel a cinque stelle. Una fascia luxury che inspiegabilmente non ha avuto mai ragione di esistere. Unico cinque stelle a Palermo è il Villa Igiea che si trova... fuori Palermo. Interessante l'esperienza del nuovo segmento luxury rappresentato dal Wagner che però ha una vocazione rivolta al turismo congressuale e ai viaggi di lavoro.
Finalmente qualcosa sembra essersi sbloccato con l'approvazione delle varianti relative a palazzi storici. La conversione ideale è quella di diventare Hotel di Lusso e così finalmente in angoli estremamente suggestivi come Piazza Borsa, Quattro Canti e Piazza Bologni nasceranno da qui a breve degli hotel a cinque stelle. Tra tutti i Palazzi Napoli e Costantino al Teatro del Sole rappresentano un primo importantissimo passo per la restituzione alla città del suo valore di città d'arte. Il recupero funzionale di questi palazzi e la predisposizione degli spazi interni per accogliere un hotel di fascia alta è molto importante visto che questo è il primo passo. L'idea poi che a investire sono portati gruppi stranieri porta ancora più a riflettere. I Palazzi Costantino e Napoli sono passati in mano agli Spagnoli e so per certo che in città si sono messi in cerca di nuovi spazi anche Americani, Russi e Scandinavi. Quando si dice che la città è apprezzata prima all'estero che non entro le sue mura... ma forse è anche meglio così per svegliarci da questo 'dolce torpore' in maniera meno brusca.

Nessun commento:

Posta un commento