domenica 21 ottobre 2007

Due Città con un'Anima del Tutto Simile. Palermo e Berlino.

Due città immerse nei contrasti e nelle emancipazioni continue da un passato che tuttavia le rende ancora più affascinanti. Le rovine della città antica di Palermo, i segni delle devastazioni della guerra e le contraddizioni di una crescita tumultuosa, irregolare e non omogenea, portano attraverso un filo unico all'aria di Berlino. Similitudini anche nella linea dell'orizzonte dove si possono contare, come con Palermo, con mano le differenze, i contrasti ed incongruenze. E' l'anima disgregata di una città che si ricompone lasciandone i pezzi comunque distinti. Berlino è la città diversa da est ed ovest ma è dal nuovo. E' il luogo dove le sofferenze e le gioie sono così distinti da renderla quotidianamente straordinaria. Non vedo differenze con Palermo che per me resta il luogo della massima ispirazione creativa perchè è e resta il contesto ideale per spaziare con la mente sulle possibilità umane. Anche solo guardando la città nuova che tracima da dei confini di logicità e la città vecchia che si conserva nelle sue crepe e nei suoi cambiamenti. E la gente. I segni della vita e le luci così diverse rispetto a persone che vivono altrove. E' forse anche questa la spiritualità di una città come Palermo. Molto più simile a Berlino che non a città molto più vicine.

Nessun commento:

Posta un commento