domenica 28 ottobre 2007

Arriva la Pioggia e si Ricomincia a Piangere. Ancora Crolli al Centro Storico.

Peraltro si piange ancora di più perchè è pure morto un ragazzo. Dopo le ultime pioggie, una intera palazzina è crollata al Papireto ed un'altra ancora oggi non distante in Vicolo dell'Anello, al Capo. Ogni volta che piove per più di due giorni di seguito la gente non ha pace per gli allagamenti delle strade. Il problema ancora più grosso è rappresentato invece dall'infiltrazione nei solai diruti delle case del centro storico. L'acqua si infiltra e la casa crolla. E si perdono così facilmente altri secoli di storia. Per carità, qualcosa si sta muovendo. I pèrivati tornano a investire e l'amministrazione investe sui privati attraverso i famosi bandi per l'erogazione di contributi. Però si dovrebbe e si potrebbe fare qualcosa di più. Dovrebbero intervenire anche altre istituzioni e creare sempre più le condizioni di vivibilità in centro storico per incentivare i trasferimenti. Un plauso dopo gli ultimi eventi all'Ordine degli Ingegneri di Palermo che ha lanciato un appello al governo nazionale. Forse lui sì ancora un po' troppo latitante di fronte a questo stillicidio che ci da appuntamento ogni anno. E ricordo che ogni crollo crea un piccolo vuoto nel centro storico ma soprattutto in ciò che questo principalmente rappresenta e cioè la dignità storica e la memoria della nostra città.

Nessun commento:

Posta un commento