Palermo Oggi sul Guardian..


Questo il titolo: 'The resurrection of Palermo: how the mafia battlefield became a cultural capital'.. anche all'estero si accorgono dei cambiamenti..

Trovate l'articolo per intero su questo link

Riqualificazione Funzionale in Piazza Giulio Cesare


Finalmente si mette mano alla piazza, ricordiamo che il monumento è stato sfregiato con vernice, la piazza abbandonata.. ora tutto questo sembra poter cambiare a breve

Il Complesso delle Croci Come Non Lo Ricordavamo Più..



Ieri mattina gli operai smontavano i supporti per le affissioni.. il complesso delle croci era coperto da anni da pubblicità e teloni.. non lo ricordavamo più così com'è.. #maipiùpubblicitàsenzarestauri


I Beni Culturali Siciliani e le Loro Vicissitudini in Rai Pochi Giorni Fa



Pochi giorni fa, lo strano rapporto tra la Sicilia e i suoi Beni Culturali è andato in onda in Rai. Una trasmissione per certi versi isterica che solo alla fine è andata al punto del problema. Il parlamento siciliano e la politica siciliana, non investono nei Beni Culturali che, ricordiamolo, potrebbero avere un enorme ritorno in tema di economia, turismo e anche conoscenza, orgoglio e consapevolezza. E' una responsabilità molto grave.
Qui il link alla trasmissione. L'unico passaggio che vale la pena di vedere -e rivedere- è dal minuto '36. Sgarbi: ' tra la mafia, l'antimafia, i custodi, diffondiamo una immagine così negativa della Sicilia che la gente vorrà andare a Torino (...) e non buttare sempre fango in una regione straordinaria' ..

La Confisca dei Patrimoni Mafiosi. Un Paio di Riflessioni..

E' notizia di ieri la confisca di un patrimonio di provenienza mafiosa valutato ben 450 milioni di euro (denaro, immobili, titoli, ecc,) .. l'ultimo in ordine temporale dei tanti e frequenti provvedimenti di confisca a Palermo e in Sicilia

Ecco la prima riflessione: la confisca è uno strumento necessario per colpire il fenomeno mafioso. Ottimo, si colpiscano i patrimoni di provenienza criminale. Tuttavia ricordiamoci che è denaro sottratto principalmente al territorio. Da ció non puó essere condivisibile che il denaro venga demanializzato e 'vada a Roma'.. dovrebbe essere investito per intero in città, magari in opere pubbliche o comunque di utilità collettiva. Nessuno peró sembra parlarne..
Una ulteriore riflessione. I beni immobili confiscati alla mafia sono tanti (ormai migliaia) e troppi sono inutilizzati, quasi dimenticati. In molti dicono che non si devono rimettere in vendita per il rischio che la mafia ne rientri in possesso. Non funziona. La vendita potrebbe essere invece una soluzione anche per la città. Considerate che se fossero venduti verrebbe pagato un prezzo e questi soldi, ancora potrebbero essere reinvestiti in città. C'è il rischio che possano diventare nuovamente 'mafiosi'? E allora si potrebbero confiscare un'altra volta e con un'altra rivendita lo Stato ci guadagnerebbe due volte e così via.. Spesso peró l'adozione di principi antieconomici non sono allineati con parametri di logicità e così la maggior parte di questi immobili non essendo utilizzati avranno sempre necessità di manutenzione così lo Stato invece di poterci guadagnare preferisce perderci..

Scendono i Ponteggi dal Palazzo Butera..

E i prospetti restaurati cominciano a dare bella mostra di sè.. I lavori proseguiranno comunque. L'anno prossimo il Palazzo Butera sarà un museo e un centro culturale. Una vera e propria eccellenza palermitana.





Il Castello a Mare. Cosa Potrebbe Essere..

Il castello a mare di Palermo era uno degli edifici più consistenti della città. Costruito e ricostruito è stato quindi demolito (da garibaldi) e ridemolito (negli anni '20) e, infine, bombardato. Esistono pochi brani che ne lasciano comunque intuire la possenza. Nel 2007 quel poco che è rimasto è stato parzialmente sottoposto a restauro. Il Castello a mare è stato anche Tribunale e residenza dei Vicerè
Insomma ne avrebbe di storia da raccontare.. Oggi però ci riesce difficilmente. Il complesso è poco valorizzato, pieno di vegetazione incolta, non sono stati fatti gli scavi necessari e il restauro non è stato completato. 
Eppure si vedono ancora i bastioni, le insenature, dettagli importanti. Perchè non affidare a un concorso di idee la realizzazione di uno straordinario parco a mare cittadino? Completando gli scavi, pulendolo e creando un sistema di valorizzazione efficace potrebbe diventare uno dei parchi più interessanti della città. Vogliamo sognare? Si potrebbero anche creare gli specchi d'acqua che lambivano i bastioni. E non ci vorrebbe poi così tanto.. Potrebbe essere anche un investimento. Ieri siamo andati in due a visitarlo. Biglietto di due euro. Ovviamente eravamo gli unici due 'turisti'..
La proprietà dovrebbe essere della Regione Siciliana.. 




















Carlo V Restaurato. Nell'Attesa di Rivederlo Presto al Suo Posto..

Terminati i lavori di restauro, ora il busto dell'imperatore si trova al museo di Palazzo Ajutamicristo. Con l'augurio di rivederlo presto al suo posto in Piazza Garraffello..





Fine Lavori di Ripulitura alla Villa Giulia

Sono finalmente evidenti i risultati delle ripuliture alla Villa Giulia. Forse il più imponente è il restauro dei piloni tra la villa e l'Orto Botanico.




Dal Giornale di Sicilia del 17 gennaio u.s. :'Il loro marmo è tornato a splendere. Sono finiti ieri gli interventi di pulitura sul parco statuario di Villa Giulia. Si tratta di lavori che fanno parte del progetto di manutenzione di oltre 170 storiche sculture che si trovano nei giardini, nelle ville e nei parchi archeologici della città. Un progetto che ha l’obiettivo di prevenire il degrado del patrimonio artistico cittadino.'

Effettivamente i busti della Villa sono di un candore originario inimmaginabile. Un ottimo lavoro (purtroppo non abbiamo foto ma vi invitiamo ad andare a vedere di persona). Peccato però non essere andati oltre e non avere lavorato anche su altre parti della Villa anche se l'articolo parla di conclusione dei lavori di pulitura. Ci sono ancora aree e siti da completare come questi:



Potrebbe, e lo speriamo, trattarsi di una seconda tranche di lavori che, a questo punto ci auguriamo accada il prima possibile..




Le Iene Ieri sui Custodi dei Musei Siciliani


Un servizio delle Iene andato in onda ieri sera. Sconcertante.. per alcuni versi delirante. I tratti più paradossali sono le bacinelle per la pioggia nei musei, le strade assenti ma nessuna carenza di stipendi che obiettivamente sono tanti. Ora, non credo si possa addebitare responsabilità ai custodi, ai direttori o più di tanto all'assessore (che nel video è apparso più come un passacarte e dovrebbe avere un sussulto di orgoglio e provare a fare qualcosa). La responsabilità è tutta nella distribuzione dei fondi che avviene nelle leggi di bilancio. Infatti nel video è anche chiaro che si tratta di egoismi, beghe, e schifezze di carattere politico. I primi responsabili sono quindi tutti all'ARS che trova soldi per sagre di funghi e salsicce e non trova soldi per cambiare le lampadine al museo Paolo Orsi. Per non parlare della promozione dei siti che sono quindi vuoti.. E sono degli irresponsabili fino a quando non capiranno che speculare sui musei e i beni culturali (che sono le vere eccellenze del territorio) per un pugno di voti crea un danno doppio alla Sicilia. Un danno economico e un danno di immagine.



Come Cambia il Centro Storico: Cortile Pallone alla Kalsa

Fino a pochi mesi fa era un luogo dimenticato da Dio.. suggestivo, enormi potenzialità (la meravigliosa quinta del bastione dello Spasimo).
Oggi Cortile Pallone, a poca distanza da via Lincoln e piazza Kalsa, è positivamente esploso con ben tre cantieri di recupero edilizio.  





Oggi Visita alle Grotte dell'Addaura

Strepitosa visita oggi alle grotte dell'Addaura, organizzata dal gruppo Salviamo l'Addaura, gruppo ipermotivato che ha già raccolto diversi successi, ideato e guidato egregiamente dal prof. Pietro Busetta. Le grotte sono state illustrate dal competente dott. Vassallo della soprintendenza. Il complesso delle grotte si conferma come un asset strategico sotto parecchi punti di vista, da valorizzare e promuovere fino in fondo. Si aprano al pubblico e si faccia il museo. A Lascaux ne hanno realizzato uno da 60 milioni di euro e, a proposito, le grotte di Lascaux prima di essere chiuse registravano 1200 visitatori al giorno..







Prospetti Rinnovati in Vicolo Paterna alla Loggia

Nei pressi della Vucciria, qualcosa continua a muoversi.. in questa traversa di corso vittorio scendono i ponteggi e si rivelano nuovi prospetti.