mercoledì 28 settembre 2016

Ancora Cantieri nella Zona di Via Gioia Mia

Nei pressi della Cattedrale, è una delle aree del Seralcadi più recuperate in assoluto. La via Gioia mia e i vicoli adiacenti sono stati, e lo sono tuttora, oggetto di una grande riqualificazione immobiliare. Alcune foto di pochi giorni fa.




martedì 27 settembre 2016

Sinceramente.. uno dei nostri maggiori problemi è che siamo troppo abituati al bello... tutto questo per noi è normale..




venerdì 23 settembre 2016

Palermo Come Potrebbe Essere. Piazza Borsa.

I fotomontaggi sono uno dei migliori modi per immaginare Palermo come potrebbe essere. In questo interessante rendering di Alessio Trapani un'affascinante Piazza Borsa come potrebbe diventare. Il risultato è dirompente e lo sforzo sembrerebbe minimo. Basta insomma poco e la piazza ha decisamente bisogno di un miglioramento. E' un invito aperto all'amministrazione.


mercoledì 21 settembre 2016

Ricostruito il Palazzo Sampieri in Via Divisi

Rimarginata una ferita in Centro Storico. Il Palazzo Sampieri, un buco fino a poco tempo fa, è stato ricostruito. Il cantiere si appresta a terminare. Il prospetto è quasi terminato. Il risultato finale è gradevole. Un'unica osservazione: si tende a limitare il contorno di finestre e porte esterne con delle cornici geometriche, troppo essenziali. Oserei di più. Darei più carattere a questi edifici che sicuramente, troppo spesso, non nascevano con cornicette leggere. 



martedì 20 settembre 2016

Vanity Fair sui Palazzi Storici Palermitani

'Set di film memorabili, hotel-museo dove trascorrere la notte, cattedrali dell’arte contemporanea, location d’eccellenza per eventi privati. I palazzi nobiliari di Palermo, che abbiamo riscoperto in un tour senza tempo, stanno vivendo una seconda giovinezza. Senza perdere un grammo del loro fascino'

Lo scrive Vanity Fair sui Palazzi Palermitani.

Riconsegnato alla Città il Giardino di Piazza Lolli


Ed, alla fine, dopo tanto tempo, è venuto fuori proprio un bel giardino...

Comunicato e foto del Comune di Palermo:

Nel dettaglio, il restyling ha riguardato l'allargamento della superficie del giardino, il ripristino della pavimentazione dei vialetti e delle orlature delle aiuole, la sostituzione dell'impianto elettrico (ora con luci a Led), la ristrutturazione di quello idrico con la realizzazione di un sistema di irrigazione per le aiuole, la sistemazione delle caditoie e dei canali di scolo, l'eliminazione delle vecchie fontane che si trovavano al centro della villetta e la costruzione di 4 vasche cilindriche, 2 delle quali serviranno per immagazzinare l'acqua per l'impianto di irrigazione, oltre alla piantumazione di nuove piante.






lunedì 19 settembre 2016

Presto un Nuovo Edificio alla Cala

Ormai è certa la ricostruzione dell'edificio tra la Cala e Piazza Fonderia. Un vuoto che abbiamo subito per decenni. E' da poco comparso il cartello obbligatorio nei cantieri. Sarà un ripristino tipologico. E sarà indubbiamente un gran condominio, quanto meno per la vista privilegiata sul mare. gli appartamenti sono già in vendita. Il numero da chiamare per prenotarli e acquistarli è il 3351378370.
 La realizzazione è più che affidabile visto che tra gli altri, il direttore dei lavori è l'ing. Marco Giammona e l'interior designer è l'arch. Tomaso Garigliano già impegnati nel restauro del Palazzo Butera e in altri cantieri cittadini. Piazza Fonderia diventa sempre più una gran bella piazza..



domenica 18 settembre 2016

Piazza Fonderia Definitivamente Pedonale

Dopo i comunicati e le ordinanze, arriva l'arredo urbano. Piazza Fonderia può dirsi definitivamente pedonalizzata. Le panchine, i vasi e i cestini sono un buon intervento. L'optimum sarebbe la realizzazione di aiuole, alberi piantati, diversa pavimentazione... insomma una riqualificazione definitiva. In attesa che arrivi intanto godiamoci la piazza così com'è oggi, sicuramente migliore rispetto a poco tempo fa.




venerdì 16 settembre 2016

Prosegue il Restauro di Palazzo Serenario al Capo

Ultimati i prospetti del Palazzo Serenario al Capo. Un restauro molto veloce di uno degli edifici maggiori (per storia e dimensione) della zona. Il risultato finora è straordinario. La definizione dei dettagli è ottima. Tutta l'area del mercato è stata investita da parecchi recuperi edilizi ma questo finora è senza dubbio il più importante.









Ricordiamoci che nel 2015 era ancora così:


giovedì 15 settembre 2016

Aranci Amari in Piazza Magione



E' stato definitivamente creato il campetto di calcio alla Magione. Ribadiamo che non siamo d'accordo. Siamo in Centro Storico. Vi immaginereste un campo di calcio in altri centri storici italiani e non? Oppure: immaginereste un campo di calcio in piazza politeama, alla statua o in piazza croci? Questo è il modo errato di considerare il Centro Storico. Periferia scarsa e non il vero centro della città. Se vogliamo però trovare la buona notizia è proprio al di fuori del campo. L'amministrazione ha messo a dimora degli aranci amari. Un'alberatura consona e adeguata al contesto storico di una città millenaria in pieno mediterraneo. Una buona iniziativa da ripetere per altre vie del Centro Storico e non solo..








mercoledì 14 settembre 2016

Al Via L'Iter di Pedonalizzazione del Secondo Tratto di Via Maqueda





Dal Comune di Palermo:

Anche la parte 'bassa' di via Maqueda, quella compresa fra i Quattro Canti e la stazione centrale, si avvia ad un percorso di pedonalizzazione.

E' stata pubblicata oggi, infatti, l'ordinanza con la quale viene previsto che, così come già fatto per il tratto compreso fra piazza Verdi e Piazza Vigliena (i Quattro Canti, appunto), siano realizzate due ampie corsie ciclo-pedonali all'interno dell'attuale carreggiata stradale, entrambe protette da arredi quali fioriere e panchine.

L'ordinanza prevede anche, individuandole in modo specifico e preciso, diverse aree di sosta dedicate ai ciclomotori ed aree dedicate al carico e scarico delle merci e alla sosta temporanea di bus turistici, taxi, carrozze da nolo.

Direttamente sulla via Maqueda o nelle vie adiacenti. vengono individuate circa 20 di queste aree, nelle quali la sosta sarà consentita per un massimo di 15 minuti.

Il provvedimento sarà operativo entro pochi giorni, durante i quali si procederà all'installazione della segnaletica orizzontale e verticale e degli arredi.

'All'indomani della pubblicazione del bando per i contributi per la riqualificazione del patrimonio edilizio del Centro Storico - afferma il Sindaco - si aggiunge oggi un nuovo tassello di quell'importante percorso di rinascita e riqualificazione del cuore della città, dopo provvedimenti che hanno restituito decoro e rilancio economico al Cassaro alto e al primo tratto di via Maqueda.

Aver ottenuto il consenso, per non dire l'entusiasmo, di residenti e commercianti su questi provvedimenti è un fatto storico.'

'Grazie ad un percorso condiviso con i commercianti e i residenti della zona, che ha visto tanti momenti di confronto e condivisione delle proposte - dichiara l'Assessore alla Mobilità Giusto Catania - oggi parte un provvedimento che, così come avvenuto per altre aree del centro sarà strumento per riscoprire questa parte della città, renderla più vivibile ed accogliente, rilanciarne le attività economiche.'

martedì 13 settembre 2016

I Quattro Canti e Via Maqueda con le Basole.. Come Sarebbero


I Quattro Canti e Via Maqueda con il basolato.. O meglio come potrebbe essere la strada e l'incrocio con le basole. E sarebbero magnifici. Due suggestivi rendering di Alessio Trapani che confermano come il ritorno al passato possa essere spesso la scelta migliore.

A proposito: si è parlato tanto della ripavimentazione di via Maqueda ma finora abbiamo visto solo asfalto. Sarebbe il caso di riparlarne...




Il Palazzo Corvino di Mezzojuso Restaurato

Può dirsi completato il restauro del Palazzo Corvino di Mezzojuso in via Divisi. Uno degli edifici più grandi in Centro Storico. I prospetti sono stati completamente rinnovati, la pietra ripulita. L'edificio è oggi completamente diverso e migliore. Un restauro che nel complesso ci piace ma con due piccoli appunti. Uno riguarda le modanature delle aperture: avremmo osato di più e rese più simili (e quindi più consone) a come sarebbero state in passato. L'altro la scelta dell'intonaco che non sembra dei migliori per questo tipo di intervento. Al di là di tutto è comunque un ulteriore passo avanti, importante e positivo per il completamento del recupero del nostro Centro Storico.







un dettaglio dell'intonacatura

l'edificio com'era prima del restauro

Sulla Scoperta della Iscrizione Funeraria Di Irene, Moglie di Giorgio di Antiochia



In programma un incontro interessante organizzato dalla soprintendenza. Oggi alle 17:00. E' ancora più interessante il sapere che a Palermo si continuano comunque, ancora oggi, a fare ritrovamenti notevoli.




lunedì 12 settembre 2016

Gli Interventi Finanziati dal Patto per la Sicilia


E' stato firmato pochi giorni fa il multimiliardario Patto per la Sicilia che prevede un fiume di danaro per finanziare svariati progetti in Sicilia. Sono effettivamente tanti soldi e tante iniziative previste. Ma finora non si è detto esattamente cosa è stato previsto. E' comparso finalmente il masterplan del Mezzogiorno con tutte le opere previste.

Scorrendo la lista degli interventi si passa da una generale ricognizione del parco progetti al finanziamento derivante dal Patto per la Sicilia. A Palermo, al titolo Turismo e Cultura, sono indicati questi progetti con le somme a latere (in euro, ovviamente):

Cuba e Zisa: i sollazzi dei re normanni - 3 milioni - non previsto nel patto

Palazzo Ajutamicristo: allestimento delle collezioni 1,5 milioni - non previsto nel patto

Villa Napoli: i giardini del Genoardo:1milione - non previsto nel patto

Real Albergo dei Poveri - completamento e restauro del piano terra 6,5 milioni - non previsto nel patto

Itinerario Beni Culturali alla Favorita - 70 mila 

Museo Palazzo Mirto - realizzazione ascensore e abbattimento barriere architettoniche - 500mila (500 mila?)

Museo Palazzo Riso: nel mezzo del mezzo - 615mila

Lavori di rifunzionalizzazione della biblioteca comunale - 1,1 milioni

Museo Palazzo Mirto - allestimento museografico delle ex scuderie, adeguamento biblioteca e impianti - 1,1 milioni

Restauro e valorizzazione Piano Nobile Villa Raffo - 1,5 milioni

Museo del Mare - Musealizzazione e fruizione del sommergibile 'Lazzaro Mocenigo' - 1,9 milioni

Centro di eccellenza per la documentazione, informatizzazione e promozione dei beni culturali marini siciliani - 2,2 milioni

Salinas - completamento allestimento museografico 1° e 2° piano e innovazione tecnologica - 2,8 milioni

Museo del Mare e Navigazione della Sicilia - 4,500 milioni

Restauro del Castello e del Parco di Maredolce - 5 milioni

Villino Favaloro - 1,7 milioni 


(Pubblicato da LiveSicilia)


Alcune considerazioni. E' stato previsto troppo poco per Palermo. E' una facile osservazione. E quello che viene previsto poteva essere destinato ad altro. Magari a qualche emergenza che a Palermo non sono poche.. I quasi due milioni per la musealizzazione del sommergibile o i 500 mila per l'ascensore al Palazzo Mirto e l'eliminazione delle barriere architettoniche li avrei destinati ad altro.. La mera lettura della lista non fornisce ovviamente ulteriori dettagli, sicuramente ci saranno delle motivazioni adeguate. Sicuramente.

Inoltre è impressionante il numero di progetti e iniziative che sono state finanziate per il territorio di Gela.. e qui non vado oltre. Lascio, quindi, al lettore attento le considerazioni conseguenti su fatti e persone,

Il Tram in Via Libertà: Ben Venga..


Ieri c'è stata la manifestazione contro il tram in via Libertà. Personalmente condividevo l'opinione. Il tram sembrava troppo invasivo e non adeguato. Queste foto -diciamo- 'prese da internet' però fanno un po' ricredere. Il tram in via libertà potrebbe starci (esteticamente riconosco però che il bianco del nostro tram non sia stata la migliore scelta di colore).. Tuttavia continuo a essere determinato sul fatto che non debba entrare in Centro Storico e che non debba avere alimentazione aerea (a quanto pare è confermato il progetto senza catenaria). E comunque non capirò mai perché non si sia fatta una metropolitana che partisse da piazza Alcide De Gasperi e arrivasse alla Stazione Centrale passando al di sotto del rettilineo libertà-ruggero settimo-maqueda..







E questa è la via libertà così come potrebbe essere con il tram. Per nulla invasivo e, per certi versi, gradevole. Insomma: si puó fare. Un interessante e 'chiarificatore' rendering dell'arch. Tomaso Garigliano.



domenica 11 settembre 2016

Installati Nuovi Dissuasori Fissi in Piazza San Domenico

La pedonalizzazione 'leggera' di piazza San Domenico è sempre stata un problema. Finalmente la soluzione. Riceviamo da Simone Faraone e pubblichiamo.

Con gran piacere abbiano notato il recente inserimento dei nuovi dissuasori in Piazza San Domenico. Dopo le lamente di diversi cittadini sull’inefficacia dei dissuasori in cemento bianco, i quali venivano prontamente spostati dagli incivili e quindi non svolgevano affatto la loro azione di deterrente, il Comune di Palermo ha deciso di inserire una nuova tipologia di dissuasori con vaso e paletti in ghisa ancorati sul manto stradale. I nuovi dissuasori si sono rivelati in questi primi giorni degli efficaci deterrenti contro coloro che violavano continuamente l’area pedonale.

L’unica cosa che non riusciamo davvero a capire, e la scelta del comune di non mettere dissuasori fissi sul lato di via Gagini, dalla quale si assiste ad un vero e proprio via vai di auto e motori di incivili che violano continuamente l’area pedonale dopo aver spostato i vasi mobili ivi piazzati. Non era il caso di inserire la stessa tipologia di deterrente fisso anche in questo lato della piazza? Attendiamo risposte.




La Nuova Illuminazione in Via Lincoln e alla Cala

Sono iniziati i lavori di sostituzione dell'illuminazione in via Lincoln. La differenza abissale tra il prima e il dopo porta a chiederci come abbiamo fatto finora a digerire l'illuminazione autostradale nelle principali strade della città antica. Guardate le foto. Guardate la differenza. Anche i soli lampioni nuovi rendono la strada molto più 'chic'. Seguirà, a quanto pare, il Foro Italico e la Cala.. era ora..




Il Foro Italico non tanto diverso dalla circonvallazione

giovedì 8 settembre 2016

Piazza Nascè Pedonale.



Via il parcheggio selvaggio da Piazza Nascè e spazio a piante, panchine e cestini. Adesso va molto meglio. E, pensandoci bene, è bastata veramente molto poco..






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

adsense