venerdì 5 agosto 2016

Due Milioni di Euro per il Restauro della Cattedrale

Parliamo di cose belle, che è meglio..

Il Ministro dei beni e delle attivita’ culturali e del turismo, Dario Franceschini, e il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, in attuazione di quanto previsto dalla Legge di Stabilita’ 2016, hanno firmato il decreto che stanzia 120 milioni di euro, quota parte delle risorse destinate agli interventi infrastrutturali, per la realizzazione di 75 interventi di conservazione, manutenzione, restauro e valorizzazione di beni culturali.

Tra questi interventi anche due milioni di euro per la Cattedrale di Palermo..

Maggiori dettagli su BlogSicilia

Il Der Spiegel Cita la Sicilia per il Suo Abusivismo Edilizio

E mentre qui c'è qualcuno all'ARS che chiede ancora l'ennesima sanatoria il Der Spiegel parla della Sicilia come regina degli abusi. Mentre ci sono sindaci che rischiano la vita per demolire (purtroppo non ricordiamo casi recenti nel palermitano), gli onorevoli all'ARS ripropongono l'ennesima improponibile (e irresponsabile a nostro avviso) sanatoria. E il tutto ovviamente non passa inosservato, anche all'estero con un sensibile danno di immagine...   

Leggete cosa scrive ieri il Der Spiegel:

Qui una traduzione 'google': il senso è comunque chiaro..

Improvvisamente ci sono. E di solito sono brutti. costruzioni abusive sono deturpanti spiaggia, cappotto foreste colline e sfigurano riserve naturali. Ovunque nel Sud Italia c'è il fenomeno. Ma da nessuna parte è il più pronunciato come in Sicilia.

Almeno 770.000 edifici - alcuni stimano: fino a due milioni - sia stata costruita o aggiornato a partire dalla metà degli anni settanta senza il permesso sulla bella isola. Dalla mafia, dai politici locali, piccoli costruttori edili e soprattutto da speculatori.

Migliaia di costruzione illegale rimangono per anni come scheletri di cemento, senza pareti e senza accesso, sono in campagna. Alla fine, in modo che il calcolo, il brutto cemento molto denaro abbastanza porta poi.

Dal 2009, sono state aggiunte altre 22.000 case illegali. Sono stati messi sul più bel tratto di costa sullo Stretto di Messina su o intorno Marsala. Anche tra le antiche colonne greche nella famosa Valle dei Templi, il Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco Valle dei Templi, sono molti brutti edifici di nuova costruzione.

Nel frattempo, molti italiani infastidito da essa, chiedendo la demolizione dell'architettura illegale. Le organizzazioni ambientaliste fanno pressione i media a partecipare alla discussione scandalo. A livello politico, ora reprimere davvero difficile. Perché finora è stato da più simbolico e statuiert ad un esempio. Così l'anno scorso, solo due dozzine di case costruite illegalmente sono state demolite. La maggior parte di loro erano solo i piccoli, a buon mercato.

richiesta Tricky a Palermo

Ma si può davvero centinaia di migliaia di edifici distrutti, anche se è legittimo? Dove i residenti Me? Alcuni hanno già ereditato l'oggetto controverso.

Un gruppo di politici siciliani ha ora trovato una propria soluzione al problema fastidioso. Con un'applicazione geniale che è disponibile per il voto in parlamento regionale di Palermo prossimo futuro, vogliono approvare retroattivamente case illegali. Gli edifici devono essere poco meno di 150 metri dalla spiaggia.

Iniziatori sono compagni di partito del ministro degli Interni italiano Angelino Alfano. Il corposo aveva annunciato la fine della tolleranza nei confronti dei costruttori edili illegali prima di qualche tempo. Egli conosce il problema da vicino: Egli è in Agrigento, nato così vicino alla Valle altamente degradato dei Templi.

La legalizzazione previsto era chiaramente incostituzionale, avvocati tenerlo. Italia Il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti ha annunciato se una tale legge a Palermo trovare una maggioranza, che si applicherebbe alla Corte costituzionale.

Fiddle, contanti, procrastinare

A seguito della legge, le autorità dovrebbero avere demolire maggior parte degli edifici anni fa. Ma i proprietari conoscono il loro paese, le loro autorità giudiziarie e amministrative ei loro politici bene. Essi cioè aiutato libero permesso di costruzione può rendere perfettamente senso.

Tre volte - 1985, 1994 e 2003 - i politici amichevoli hanno legalizzato a Roma con un atto giuridico di grazia edifici Wild West tardi. Per una piccola tassa al comune locale, erano case coloniche a condomini e capannoni strumento a ville di lusso, e tutti erano soddisfatti. I comuni sono stati dati dei soldi per il corto di liquidi. I politici si resero popolare. La gente ha rotto i suoi problemi di costruzione stessi.

Circa due milioni di richieste per l'assoluzione politica erano in quel momento presentato, molti sono stati accettati, altri no. Circa il 40 per cento delle procedure non sono ancora complete. Per gli interessati che non è uno svantaggio.

Buoni amici aiutano ei file verranno persi

Per tanto tempo è stata fatta alcuna risposta negativa, minaccia senza demolizione. Questo aiuta coloro che hanno costruito in una riserva naturale o valle del Patrimonio Mondiale che lasciare le loro case in ogni caso. Ma essi sono autorizzati a rimanere fino a quando la decisione di autorizzazione non è definitiva.

Quindi i metodi sono vittime della tratta, con buoni amici nell'amministrazione o nella politica. La magistratura è già così lento che spesso ci vogliono decenni per decisione. Nel frattempo, possono essere i file perduti, i pubblici ministeri e giudici hanno priorità diverse e anche le proprietà della controversia di vecchia data possono cambiare. A volte c'è un sorprendente conseguenze.


Così attestato in lo scorso ottobre una corte d'appello i proprietari di abitazione su un pendio sopra Palermo: non avrebbe saputo che hanno comprato costruzioni abusive - preferiscono comprare "in buona fede" le loro proprietà. Pertanto, essi possono anche conservare e utilizzare questa. I venditori sono stati ormai in disuso società a responsabilità limitata. Il divieto di costruzione, nonostante collina ora densamente popolata che si affaccia sul mare si chiama collina della vergogna.

Quando il potere dello Stato zoppo ha ancora una volta ha un contorno, la maggior parte delle soluzioni alternative sono stati trovati ad aiutare se stessi. Come una breve pausa, ad esempio, catene umane che si sono fermati gli escavatori che avanzano. Per contro, ovviamente, la polizia impotenti.

Spesso semplicemente non c'era società di costruzioni per la demolizione - troppo pericoloso, hanno detto. Questa preoccupazione non è infondata, mostra un esempio da Licata, una roccaforte Schwarzbau sulla costa meridionale della Sicilia. Ci dato fuoco da ignoti a casa del sindaco, che aveva appoggiato la demolizione di alcune case.

In sintesi: Per decenni, tirare i costruttori sull'isola italiana di Sicilia case illegali elevati, spesso nella posizione migliore. Con clientelismo di mafiosi, speculatori e la politica di costruzione illegale non saranno puniti - ma spesso legalizzato in modo retrospettivo. Ora ci sono proteste contro l'architettura selvaggia, primo edificio ad essere demolito, il governo di Roma ha preso coscienza. Già preparando siciliani politici locali prima della prossima richiesta di approvare molti edifici in retrospettiva.


sabato 30 luglio 2016

Nuove Grandi Ristrutturazioni all'Albergheria

Sono in fase di recupero questi edifici all'Albergheria. Siamo in Piazza San Nicolò all'Albergheria dove si affacciano anche Palazzo Duca di Brolo e Palazzo Prestipino già restaurati. Finiti questi edifici resterà solo Palazzo Giallongo di Fiumetorto, una delle maggiori vittime -ancora tali- al degrado delirante degli ultimi decenni.. 




mercoledì 27 luglio 2016

Palermo che Cambia su Gourmet Traveller. Un Articolo di Jeni Porter.

E intanto in Australia (Australia!) scrivono questo di noi.. Sono anche loro consapevoli del cambiamento, della bellezza e potenzialità di Palermo. Un bellissimo articolo (pubblicato su Gourmet Traveller) di Jeni Porter che ha conosciuto e, anche lei come noi, si è innamorata di questa città unica al mondo.



lunedì 25 luglio 2016

Una Ferita Che Si Rimargina in Piazza Tredici Vittime

Sono passati tanti anni, questo edificio ha vissuto nel massimo degrado negli ultimi decenni. E' in piazza XIII Vittime e lo conoscono in parecchi visto che è una zona di grande passaggio. Adesso scendono i ponteggi del recente cantiere di restauro e si vede il risultato. Ottimo e importante visto che in tanti erano ormai abituati a vederlo in condizioni pessime. 





In Viaggio con la Zia a Palermo

Bellissima trasmissione RAI su Palermo. In Viaggio con la Zia con Syusy Blady è stato dalle nostre parti e ha visto tante cose interessanti... Qui il video per intero



sabato 23 luglio 2016

La Biblioteca Comunale di Palermo in Casa Professa

Ambienti suggestivi, settecenteschi, ricavati nel complesso di Casa Professa. La Biblioteca Comunale oltre ad avere in seno testi e incunaboli di pregio estremo è anche un luogo evocativo e di fascino. Il corridoio superiore è circondato dalle 400 tele del Famelio (la collezione settecentesca di ritratti di personaggi siciliani celebri).. la collezione è sempre stata aggiornata.. sarà un caso che sia ferma alla tela di Paolo Borsellino.
La biblioteca comunale di Palermo ha un accesso da un chiostro meraviglioso. 






giovedì 21 luglio 2016

Presto Restauri in Piazza Kalsa

Ci sono stati inviati i progetti di restauro redatti dallo studio Scibilia, di questo edificio tra via Cervello e Piazza Kalsa. Il risultato dei disegni è ottimo. L'augurio è che il cantiere parta quanto prima..



lunedì 18 luglio 2016

Acqua dei Corsari Vista dall'Alto

Un bellissimo video creato dal team di SiculDrone. Una prospettiva diversa che racconta più approfonditamente la storia di questo territorio e per alcuni versi rende giustizia a questo brano di Palermo, spesso mortificato ma con spunti di fascino e bellezza non indifferenti..


sabato 16 luglio 2016

Il Salinas Riapre al Pubblico il 27 Luglio p.v.

Dopo anni di restauri, è stata finalmente fissata la data di riapertura. Dopo anni di attese, l'aspettativa di rivedere il più importante museo cittadino è grande.


venerdì 8 luglio 2016

L'Incredibile Fascino dell'Archivio Storico Comunale

Un luogo di studio e consultazione ma anche un capolavoro architettonico di Almeyda. L'Archivio Storico Comunale si trova in via Maqueda. Ed è visitabile. E, capirete dalle foto, ne vale la pena..







martedì 5 luglio 2016

Al Via la Manutenzione della Fontana d'Ercole alla Favorita.

Ah bene, qualcosa si muove allora.. ma con questo ritmo ci vorrà molto, molto tempo..

Lo Scrive PalermoMania:

Prenderanno il via questa mattina alle 11.30, alla presenza del vice sindaco e assessore alla Riqualificazione urbana, Emilio Arcuri, e del presidente di Reset, Antonio Perniciaro Spatrisano, i lavori di manutenzione della Fontana d’Ercole della Favorita.
Si tratta del primo degli oltre 150 interventi di tutela dei complessi scultorei della città di Palermo, il cui piano è stato redatto dai tecnici dell’Ufficio città storica dell’Area tecnica della riqualificazione urbana. I lavori di manutenzione ordinaria, sotto la guida di un restauratore, saranno eseguiti da addetti della Reset. 

Le Fontane di Palermo. Asciutte e Abbandonate.

E' passato un po' di tempo (troppo) da quando il Comune annunciò l'imminente restauro e attivazione di fontane in Centro Storico. Dopo mesi la storia è però sempre la stessa. Eppure proprio l'attivazione è una procedura molto semplice.. basterebbe soltanto girare una manopola.. come si spiega questa inerzia? Perchè non provvedere anche solo riportando l'acqua dove l'acqua è sempre stata?




domenica 3 luglio 2016

Palermo Candidata Come Capitale della Cultura 2018

Palermo si candida come Capitale della Cultura 2018.

Dopo il, fallimentare purtroppo, tentativo come Capitale Europea della Cultura (ricordo che passarono Cagliari, Lecce, Matera, Perugia-Assisi, Ravenna e Siena. Palermo venne esclusa)
Palermo ci riprova come capitale nazionale. La giunta delibera la partecipazione alla selezione nazionale per il 2018.

Ovviamente Palermo soltanto per il suo patrimonio storico monumentale, architettonico e culturale potrebbe partecipare con buone chance ad una competizione mondiale.

Tuttavia i requisiti e criteri sono anche altri e sarà compito dell'amministrazione riuscire a compiere i passi necessari. Evitando gli errori del passato. Insomma rivedere città come Cagliari, Matera, ecc. superare Palermo non può essere più ammissibile..


I requisiti di partecipazione sono i seguenti:

Entro il 30 giugno 2016, le suddette città inviano un Dossier di candidatura, secondo le modalità richieste dalle summenzionate Linee Guida. Il dossier di candidatura deve contenere e indicare, pena I'esclusione: il programma delle attività culturali previste, della durata di un anno; il modello di governance e la struttura responsabile per l'elaborazione promozione del progetto, per la sua attuazione e per il monitoraggio dei risultati con I'individuazione di un,apposita figura responsabile; una valutazione di sostenibilità economico -finanziaria; gli obiettivi perseguiti, in termini qualitativi e quantitativi, e gli indicatori che verranno utilizzati per la misurazione del loro conseguimento. Il Dossier di candidatura può inoltre contenere un progetto preliminare di uno o più interventi tra loro coordinati e coerenti, finalizzati al recupero e alla valorizzazione di beni culturali. nonché al miglioramento dei servizi per I'informazione e l'accoglienza dei turisti.

I criteri di selezione sono i seguenti:

a) coerenza del progetto rispetto alle finalità della legge e con altre iniziative di valoruzazione del tenitorio e grado di coordinamento e sinergia degli interventi proposti; b) efficacia del progetto some azione culturale diretta al rafforzamento della coesione e della inclusione sociale, in termini di crescita della domanda e dell'offerta culturale; c) previsione di forme di cofinanziamento pubblico e privato, condivisione progettuale con altri enti territoriali e con soggetti pubblici e privati portatori di interessi presenti sul territorio, anche mediante appositi strumenti di partenariato pubblico-privato; d) efficacia del modello di governonce previsto per lo sviluppo e I'affuazione del dossier di candidatura e relativo monitoraggio del processo e del prodotto; e) innovatività e capacità delle soluzioni proposte di fare uso di nuove tecnologie, anche informatiche; 0 capacità del progetto di incrementare I'attrattività turistica del territorio; g) realizzazione di opere e infrastrutture di pubblica utilità destinate a pennanere sul territorio a servizio della collettività; h) coerenza del cronoprograÍrma rispetto alle tempistiche previste dalla legge

venerdì 1 luglio 2016

Ottime Novità in Vista per Via Maqueda Bassa

Chiusura parziale del secondo tratto di via maqueda e apertura degli atri di alcuni palazzi storici.. Un buon passo avanti per quella parte di Centro Storico un po' più dimenticata rispetto alle altre.. Complimenti al comitato via maqueda bassa e alla collaborazione con l'amministrazione comunale.


'Dal 10 luglio il tratto di strada che dai Quattro canti porta alla stazione centrale sarà chiuso al traffico dalle 17 alle 24. In questa occasione saranno aperti i cortili interni dei palazzi nobiliari, dove verranno tenuti diversi spettacoli. Questa è solo la prima delle molte iniziative in cantiere per il rilancio e la riqualifica della zona'

Riapre l'Area Archeologica del Castello a Mare


Un'altra riapertura a Palermo. E di una delle aree di maggiore interesse (era ora, aggiungerei). 

Due piccole considerazioni: ottima iniziativa il coinvolgimento di detenuti. Da ripetere per altri siti. L'altra: dategli degli strumenti più efficaci e consoni ai luoghi. Quei cartelli in compensato, scritti con pennarello non si possono proprio guardare.. 

Comunque ciò che importa è che finalmente il castello è nuovamente visitabile.





giovedì 30 giugno 2016

Oggi Apre il Museo Pirro Marconi a Himera

Non è Palermo ma non è poi così distante. Inaugura oggi. È il nuovo museo nell'area archeologica di Himera e dal video sembra molto, molto interessante.. Insomma, una ottima occasione per una gita fuori porta.




mercoledì 29 giugno 2016

Proseguono i Recuperi in Cortile del Pallone alla Kalsa..

Il luogo è suggestivo: l'orecchione del bastione a vista.. il giardino recentemente ripulito e partono i primi interventi di recupero. Abbiamo trovato questo. Adesso è il momento di questo edificio tra Cortile Pallone e Vicolo del Pallone.

martedì 28 giugno 2016

Grande Successo Per il Crowdfunding di The RaftMakers

E' andata molto bene, con parecchia partecipazione, la serata di raccolta fondi a sostegno di The Raftmakers, un progetto documentario di Igor Beerd D'India

VediPalermo in collaborazione con Bolazzi Bistrot ha organizzato una serata a supporto della campagna internazionale di crowdfunding The Raftmakers, un progetto di Igor D'India per finanziare le spedizioni in Belize e Italia (Piave, Laguna Veneta, Oreto) e postprodurre The Raftmakers, che diventerà una serie in 6 episodi da 24' (formato televisivo) e un documentario da 1h 20'.
(Info sulla campagna: www.indiegogo.com/projects/the-raftmakers).


AmoPalermo supporta questo progetto.

lunedì 27 giugno 2016

Palermo 'Strega' gli Americani..

Turismo, 120 tour operator Usa stregati dal percorso Unesco

Il 'Prodotto Sicilia' ma soprattutto il recente itinerario UNESCO che coinvolge Palermo, hanno letteralmente 'stregato' una delegazione di americani istruiti da Orlando, Giambrone ecc.

Lo dichiara Palermo Today che specifica: 'In particolare si è svolto un incontro con circa 40 testate della stampa specializzata americana e italo-americana e si è dato vita a un ciclo di tre workshop bilaterali nelle città di New York, Philadelphia e Princetown con la partecipazione di 20 società siciliane e circa 120 degli Usa. (...)'

Insomma Palermo e la Sicilia che piacciono e piacciono sempre di più...

venerdì 24 giugno 2016

Oggi l'Inaugurazione della Mostra del Pittore Ottocentesco Francesco Zerilli al Palazzo Branciforte.

Oggi alle 18.00 l'inaugurazione con ingresso gratuito.


Fondazione Sicilia e Sicily Art & Culture  presentano la mostra delle opere realizzate a cavallo tra gli anni Venti e gli anni Trenta dell’Ottocento dal palermitano Francesco Zerilli (1793-1837). Le opere si potranno ammirare, negli spazi della Cavallerizza di Palazzo Branciforte, dal 25 giugno al 25 settembre 2016.

La stessa Fondazione ha festeggiato pochi giorni fa il primo compleanno della rinnovata pinacoteca di Villa Zito che si afferma come uno dei migliori musi palermitani.




martedì 21 giugno 2016

Via le Buche dal Cassaro..



Finalmente.. il Cassaro.

Il sogno è rivederlo, un giorno, nuovamente basolato ma le buche erano ormai insopportabili..


'il sogno'..

Un'Esperienza Unica: l'Oratorio dell'Immacolatella

L'Oratorio dell'Immacolatella si trova tra l'Oratorio di San Lorenzo e la Chiesa di San Francesco d'Assisi. E' stupenda ma è anche quasi sempre chiusa. E' aperta solo la domenica mattina e una visita è doverosa sia per la bellezza dell'oratorio in sè ma anche perchè si respira un'atmosfera di altri tempi per il Vetus Ordo Missæ (messa interamente latino e in 'rito classico').






sabato 18 giugno 2016

Orlando sul Futuro Prossimo di Palermo



La mobilità è la nostra ‘mission’: il tram, le pedonalizzazioni, l’aeroporto, i turisti, i migranti, la Carta di Palermo, Manifesta. Noi abbiamo un’idea di cambiamento per la città e su questo vogliamo essere giudicati. Non dobbiamo essere condizionati dai consensi particolari, non abbiamo paura di scontentare qualcuno” (...)


Sono alcune parole di un recente intervento di Orlando (che non conosciamo ancora ma con il quale avremmo piacere un giorno a scambiare due parole).. L'intervista integrale (nel link qui sotto) è da leggere attentamente. Non riesco a dire in nessun punto che stia sbagliando. Alcune scelte forti recano facili contrasti da parte di alcuni ma se queste sono le premesse per le prossime scelte amministrative si pongono le basi per un inequivocabile sviluppo della città.



martedì 7 giugno 2016

La Collezione Valsecchi al Palazzo Butera. Un'Occasione per la Città.



Leggete bene cosa accadrà presto in città... Palermo più appetibile di Milano.. e Massimo Valsecchi, forse inconsapevole ma sicuramente straordinario, diventa un driver fondamentale per il rinnovamento di Palermo.

Lo Scrive il Corriere della Sera Edizione di Milano:

Avrebbe potuto essere a Milano e invece no, vola via. In Sicilia. Massimo Valsecchi, noto collezionista del capoluogo lombardo, nel 2012 stava valutando di donare al Mudec la sua incredibile raccolta di arte contemporanea e antica. Ma non ha trovato un accordo con l’amministrazione. Allora quelle opere (dicono valgano diverse centinaia di milioni, da Andy Warhol a Gerard Richter, da David Tremlett a Gilbert&George o Annibale Carracci, con anche maioliche, oggetti di pop art e reperti archeologici) finiranno a Palermo. Nello storico Palazzo Butera, che il magnate ha appena comprato e iniziato a restaurare: lo renderà esposizione artistica permanente, aperta a tutti. Domanda: Milano ha perso un’occasione?

mercoledì 1 giugno 2016

Un Viaggio in Sicilia Pubblicato sul New York Times. Riflessioni su Palermo.



Sul New York Times riappare la Sicilia in maniera egregia. Un quadro meraviglioso e invitante per altri lettori. Eppure.. Cefalù è stata preferita a Palermo (!), nonostante sia stata comunque riconosciuta bellissima, perchè più rilassante e meno rischiosa. E non si parla di mafia, questa volta, ma di macchine e motorini.. Questo è solo uno dei tanti motivi per i quali le politiche di mobilità e pedonalizzazione sono una priorità assoluta per questa città.


'(...) Were this a first visit, or were I alone with Howie, I couldn’t have resisted Palermo: the glorious mosaics in the cathedral of Monreale, the exuberant Baroque statuary of the Quattro Canti, the vibrant markets and delicious street food. But vivid memories of yanking my sons out of the way of speeding cars and rogue motorini convinced me that it might be more relaxing to begin our vacation in Cefalù, a seaside town about 40 minutes from Palermo, to which we flew from Rome. (...)'

lunedì 30 maggio 2016

Un Nuovo Centro Culturale nella Chiesa dei Credenzieri alla Kalsa

E questa è ancora la Palermo che stupisce.. Apre un nuovo spazio culturale ricavato all'interno di una chiesa diruta in Centro Storico. Il riuso di questi beni 'particolari' rappresenta un passaggio cruciale nel recupero del patrimonio edilizio della nostra città. In questo caso la conversione della chiesa dei credenzieri in un centro culturale è una novità felice da salutare con particolare attenzione.

La Chiesa della Madonna di Loreto dei Credenzieri si trova in via dei Credenzieri (traversa di via Lungarini).

Le foto sono tratte dalla pagina facebook dell'Associazione Eglise.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

adsense